Stagione Juventus 2015/16: ecco la Probabile Formazione

La Juventus cambia, mette in pratica una rivoluzione, allo scopo di non commettere il medesimo errore delle due milanesi, squadre che hanno tardato a ringiovanire la propria rosa, pagandone le conseguenze negli ultimi campionati.

Tevez, Pirlo e ora Vidal, questi i tre sacrificati dalla società guidata da Andrea Agnelli, al fine di rinnovare una squadra reduce da una stagione esaltante, durante la quale è riuscita a portare a casa il quarto Scudetto consecutivo, la decima Coppa Italia della storia della Vecchia Signora, sfiorando addirittura la vittoria della Champions League, competizione sfumata proprio in finale contro il Barcellona.

Quando i rivali nerazzurri vinsero il Triplete nel 2010, gli uomini di Massimo Moratti non ritennero opportuno un cambiamento, affidandosi a giocatori in esubero, a fine carriera e privi di motivazioni al termine di un’annata storica. La Juve non vuole arrivare a tutto ciò. Gli addii di tre calciatori così importanti, rappresentanti la spina dorsale dell’undici juventino, potrebbero pesare inizialmente sull’andamento della prossima stagione, ma quello bianconero è un progetto serio, in grado di programmare anche anni di transizione.

Per quanto riguarda la formazione titolare, ci saranno naturalmente delle novità non indifferenti. In porta non può non essere confermato Gigi Buffon, numero uno alla soglia dei 38 anni, che ha dimostrato di essere ancora uno dei 5 migliori al Mondo nel suo ruolo.  La difesa sarà nuovamente a 4, con il treno svizzero Lichtsteiner sulla fascia destra, Chiellini e Bonucci (favorito su Barzagli) centrali. Il versante sinistro, invece, è in dubbio: Evra ha 33 anni, Asamoah sembra destinato a fare il vice-Pogba, come mezzala mancina, ecco perchè spunta il nome di Alex Sandro, esterno del Porto per il quale Marotta e Paratici sono pronti a chiudere per una cifra vicina ai 15 milioni di euro.

In mediana, oltre al fenomeno francese classe ’93, saranno presenti Claudio Marchisio, il quale prenderà il posto di Pirlo in cabina di regia, e Sami Khedira, arrivato a parametro zero dal Real Madrid per portare quantità ed esperienza in mezzo al campo. La trequarti è il più grande punto interrogativo: l’ex tecnico del Milan vuole un vero fantasista, un numero “10” che possa rifinire ogni manovra o concludere dalla distanza. Tra i tanti nomi fatti finora, la pista più calda porta a Julian Draxler, 21enne dello Schalke 04 lusingato da mezza Europa.

Il reparto avanzato subirà notevoli variazioni, considerando l’arrivo di Dybala e Mandzukic, a fronte della cessione dell’Apache e del ritorno al Milan di Matri. Impossibile dimenticare Alvaro Morata, sorpresa dello scorso campionato, considerato un titolare inamovibile, visti i colpi messi in mostra nei suoi primi 12 mesi in bianconero. A partire dalla panchina, dovrebbe essere il giovane argentino, permettendo allo spagnolo di svolgere il ruolo di seconda punta e al croato classe ’86 di essere più vicino all’area di rigore. Nelle retrovie scalpitano il nuovo acquisto Zaza e l’astro nascente Coman, che hanno inevitabilmente allontanato Llorente dai campi di Vinovo.

Ecco il probabile undici titolare della Juventus 2015/16:

(4-3-1-2): Buffon; Lichtsteiner, Bonucci, Chiellini, Alex Sandro; Pogba, Marchisio, Khedira; Draxler; Morata, Mandzukic. All. Allegri

Leggi anche –> Vidal al Bayern Monaco, Rummenigge: “Spero firmi con noi”

Leggi anche –> Gazzetta dello Sport: Alex Sandro vicinissimo