Morto Stefano Salvatori, ex giocatore del Milan di Sacchi

Ex centrocampista di Milan, Fiorentina, Parma e Atalanta. Soprannominato "Il guerriero"

E’ morto all’età di 49 anni Stefano Salvatori, ex giocatore del Milan vincitore della Coppa dei Campioni nella stagione 1989-90, vinta per 1-0 a Vienna contro il Benfica, allora allenato da Arrigo Sacchi.

Nato a Roma il 29 dicembre del 1967, Salvatori cresce calcisticamente nelle giovanili della Lodigiani, per poi passare a quelle del club rosso-nero nel 1985. Nel 1987 arriva il suo debutto tra i professionisti nel Virescit Boccaleone per poi approdare, nell’anno dopo, prima a Parma e poi alla Fiorentina.

Nella stagione 1989-90 gioca nel Milan dove si aggiudica la Coppa dei Campioni e una Supercoppa Europea vinta, ai calci di rigore, contro il Barcellona. Nell’anno seguente ritorna alla Fiorentina per altre due stagioni. Dopo esser approdato alla SPAL e all’Atalanta, passa alla formazione scozzese degli Hearts, dove in tre anni colleziona 58 presenze ed una rete.

Nel 1999 approda all’Alzano Virescit, dove, con la formazione lombarda, partecipa al Campionato di Serie B. Chiude la sua carriera prima all’Albinoleffe e poi al Legnano, dove lo ha anche allenato dal 2002 al 2005, collezionando 328 presenze e 5 reti.

A dare la notizia della sua scomparsa è stato il club Hearts of Midlothian, dove nella stagione 1997-98 fu uno dei protagonisti della vittoria in Coppa di Scozia. Questo è l’annuncio riportato dalla società scozzese: “Ha aiutato i Jambos ad alzare la Coppa con quel 2-1 ai Rangers e si è guadagnato lo status di leggenda con la nostra maglia“.