Storia Milan: ecco le partite più belle dei rossoneri (Video)

Il Milan nel corso della sua storia è sempre stato una squadra di grande spessore e, grazie anche a giocatori che hanno fatto la storia del calcio, è riuscito ad arricchire la sua bacheca con trofei di ogni genere. In occasione del 114° compleanno ripercorriamo insieme qualche successo dei rossoneri.

Il 1969 è l’anno in cui il Milan conquista la prima Coppa Intercontinentale grazie alla vittoria ottenuta in Argentina contro l’Estudiantes. Decisive furono le reti messe a segno da Sormani, che realizzò una doppietta nei minuti 8′ e 47′, e Combin che segnò il gol del 2-0 al minuto 45. La partita si concluse sul 3-0 per il Milan, ma fu macchiata anche dalla violenza. Infatti in quell’occasione vi fu uno scontro tra i giocatori dell’Estudiantes e Combin, reo secondo loro di aver preferito la nazionalità francese a quella argentina.

Sempre del 1969 è la finale di Champions League Milan-Ajax, giocata a Madrid e vinta dai rossoneri per 4-1. Era il Milan di Nereo Rocco e l’Ajax, a quei tempi, era una temibile squadra europea. I rossoneri passarono in vantaggio dopo 7 minuti grazie alla rete messa a segno da Prati di testa, sempre Prati raddoppia al 40′ dai venti metri, sfruttando un gran passaggio di tacco di Rivera. Nella ripresa gli olandesi accorciano le distanze con un tiro dal dischetto messo a segno da Vasovic, ma i rossoneri non si lasciano rimontare  e portano di nuovo al sicuro il punteggio con un gran gol messo a segno da Sormani e, quindi, di nuovo con Prati che tutto solo scavalca il portiere e deposita in rete.

Più recente, ma ugualmente emozionante è il derby vinto nel maggio 2001 contro l’Inter per 6-0. Veramente una gran partita quella dei rossoneri che non hanno lasciato un attimo di respiro ai cugini nerazzurri. È una goleada pazzesca che è rimasta indelebile nei cuori dei rossoneri. Ad aprire le marcature è al 3′ Comandini che raddoppia al 40′. Il secondo tempo riprende a tinte rossonere con il gol, al 53′, di Giunti seguito dalla doppietta di Schevchenko e conclusosi con la rete messa a segno da Serginho e con il delirio dei tifosi rossoneri.

Indimenticabile anche la Champions League vinta nel 2003. I rossoneri arrivano in finale contro la Juventus dopo aver battuto, in semifinale, l’Inter. Contro i nerazzurri, Ancelotti schierò Abbiati in porta visto l’infortunio di Dida e l’attuale portiere rossonero si dimostrò all’altezza della situazione la partita si conclude sul 1-1 e garantì il passaggio al Milan.

In Finale il Milan trova a Manchester la Juventus. I tempi regolamentari si concludono sullo 0-0, così come i supplementari. È la lotteria dei rigori a decretare la vittoria dei rossoneri. Dida para subito il rigore a Trezeguet, poi vanno a segno Serginho e Birindelli. Seguono 4 rigori sbagliati, due per parte, da Zalayeta, Montero, Seedorf e Kaladze. La partita sembra non avere fine. Nesta e Del Piero non sbagliano e così si ristabilisce la parità, il Milan ha però ancora un rigore da tirare. È il turno di Shevchenko che va a segno e regala la Champions al Milan e ai suoi tifosi.

VIDEO DERBY INTER-MILAN 0-6

Leggi anche-> Diretta Testuale Milan-Roma

Leggi anche-> Buon Compleanno Milan

Leggi anche-> 16 dicembre 2007: Milan campione del Mondo (Video)