Strage a Parigi, Nainggolan: “Paura per gli Europei”

La strage a Parigi derivata dai numerosi attentati che hanno messo in ginocchio la Francia hanno scosso l‘intera Europa, vista anche l’imminenza degli Europei, e tenuto con il fiato sospeso il mondo intero. Diversi i messaggi giunti ai francesi e tra questi quello di Radja Nainggolan, ieri impegnato con la sua Nazionale nell’amichevole contro l’Italia. Proprio a conclusione della sfida di Bruxelles contro gli azzurri, il giocatore belga della Roma ha commentato quanto accaduto in Francia: “Dopo aver appreso degli attentati a Parigi i nostri festeggiamenti si sono ridotti. Abbiamo disputato una partita per commemorare i morti di trent’anni fa e si rischia di doverne giocare un’altra…”

La tragedia avvenuta a Parigi e costata la vita a innumerevoli persone fa scattare un campanello d’allarme. A giugno, infatti, si disputerà in Francia l‘Europeo 2016 e, dopo gli attentati a Parigi di venerdì 13 novembre 2015, la paura è che questa strage possa essere preludio di qualcosa di catastrofico, per tale ragione Nainggolan lancia un appello: “Abbiamo un po’ di paura in vista del prossimo Europeo. Mi auguro – conclude il centrocampista belga – che si faccia qualcosa per assicurare la sicurezza nostra, dei nostri tifosi e di chi vuole assistere dallo stadio alla partita”.

Leggi anche: