Supercoppa Italiana 2014, Beccantini: "Non ho capito alcune scelte di Allegri"

All’indomani della sconfitta in Supercoppa contro il Napoli, in casa Juventus è tempo di analisi. Vi proponiamo quella di Roberto Beccantini, esperto giornalista sportivo da sempre attento alle vicende bianconere. Beccantini dal suo blog, beckisback.it, non ha risparmiato critiche al tecnico toscano, affermando in particolare di “non aver capito alcune scelte di Allegri”.

Si inizia con i complimenti ai vincitori:Complimenti al Napoli, che non si è mai arreso e ha rimontato due gol dopo aver regalato il primo, e ha rimontato pure ai rigori, dove paradossalmente Buffon ne ha respinti tre e Rafael due”. Quindi aggiunge: “Se alla vigilia avevo scritto che in una partita secca il Napoli avrebbe potuto creare problemi alla Juventus, scrivo adesso che non ho capito l’atteggiamento di Allegri.

Ed ecco la sua analisi:Se pure si vuole considerare la stanchezza, il fatto che ci fossero dei diffidati, e la reazione del Napoli, la Juventus si è letteralmente seduta dal 5’ al 68’;  poi incassato il primo pareggio, invece di crollare definitivamente si è risvegliata“. Quindi continua: Questo è quello che chiederei ad Allegri. “Inoltre – aggiunge – non è da grande squadra  farsi beccare al 118’, senza considerare che  avrei tolto Vidal e non Pirlo”.

Per Beccatini, anche la difesa è sotto accusa: “Chiellini e Bonucci hanno ballato non meno di Albiol e Koulibaly e questo non è un dettaglio”. Quindi precisa “ I rigori hanno spostato il trofeo, i titoli e i sentimenti, non però le valutazioni: almeno le mie“. E conclude: “Da questa partita c’è molto da imparare, perché in Champions League distrazioni di questo tipo costeranno il doppio”.

Leggi anche: Supercoppa Italiana 2014, Jacobelli: “Oltraggio ai tifosi di Juve e Napoli”

Leggi anche: Juve-Napoli 7-8 d.c.r (Supercoppa Italiana 2014): Video Gol, Sintesi e Highlights