Svezia elimina la Svizzera, Mondiali 2018

Davanti a una Svizzera senza idee, la Svezia ha perfettamente interpretato la partita per qualificarsi ai quarti dei Mondiali 2018Gli scandinavi hanno potuto contare su un gol di Forsberg appena dopo l’ora di gioco, sufficiente a imporsi sugli elvetici.

Cronaca della partita vinta dalla Svezia

Dopo ventiquattro anni ritroviamo la Svezia nei quarti di finale di una Coppa del Mondo, a USA ’94, all’epoca venne battuta dal Brasile futuro Campione. Questa qualificazione, al netto dello spareggio con l’Italia e dell’atteggiamento tenuto nel girone con due successi contro Corea del Sud e Messico ha visto gli svedesi perdere in maniera rocambolesca solo contro un orgogliosa Germania.
Sembrava un match destinato ai supplementari sia a causa della grande tensione che di alcune imprecisioni di troppo, soprattutto da parte di Akanji, Berg ed Ekdal. Il tutto fino all’ora di gioco quando ha salire in cattedra ci ha pensato Emil Fosberg. Verso la fine dell’incontro l’arbitro fischia un rigore per un fallo su Kiese-Thelin, salvo poi tornare, grazie al supporto video, sulla sua decisione.

Una fatale mancanza di dinamismo e d’idee, le principali caratteristiche della squadra di Petkovic, sono state decisive per le sorti della Svizzera. La stella Shaqiri è apparsa isolata e inconcludente, e come i suoi compagni, incapace di opporre controffensive adeguate.
La Svezia affronterà l’Inghilterra, passata per via del successo contro la Colombia, e nonostante la pesante assenza dell’escluso eccellente Zlatan Ibrahimovic, il sogno continua.