Tavecchio Presidente della Figc, Galliani: "C'è stata compattezza"

Carlo Tavecchio è il nuovo presidente della Figc e il Milan, che nella persona di Adriano Galliani ha dato un voto favorevole alla sua elezione, sembra esprimere soddisfazione per la nuova guida federale. Proprio a seguito dell’avvenuta investitura di Tavecchio, l’amministratore delegato rossonero ha dichiarato: “Le votazioni hanno espresso questo risultato. Quasi tutte le società delle leghe di A, B, Lega Pro e Dilettanti hanno indicato in Carlo Tavecchio l’uomo giusto per la federazione. L’elemento politico più significativo è appunto la compattezza del voto delle quattro leghe, riconoscendo quest’ultime in Tavecchio la persona più adatta per attuare le riforme necessarie per il nostro calcio” .

Il Milan dunque sostiene il nuovo presidente federale assieme ad altri 12 club della Serie A tra cui la Lazio del presidente Lotito che ne ha caldeggiato in modo particolare la candidatura. Torino, Juventus, Roma, Sassuolo ed Empoli hanno invece appoggiato Albertini, mentre Cagliari e Fiorentina hanno presentato la scheda bianca. Al di là dell’impopolarità del neo-eletto presidente, determinata soprattutto dalle dichiarazioni “infelici” sugli stranieri di colore e sulle ormai arcinote banane, Tavecchio ha affrontato nella gestione della Lega Nazionale Dilettanti una serie di problematiche dalle quali è venuto fuori egregiamente, adottando importanti riforme. L’investitura di ieri lo pone immediatamente di fronte al primo nodo da sciogliere all’interno della federazione:la nomina del nuovo allenatore della Nazionale italiana.

Leggi anche: