Tifosi Catania contestano la squadra: “Primavera in campo”

La 35^ giornata di campionato si conclude con un’altra sconfitta per il Catania che vede allontanarsi sempre di più la Serie A. I nervi in casa Catania sono tesissimi, i tifosi non sono riusciti a mandar giù questo ulteriore boccone amaro e hanno dato vita in aeroporto ad una contestazione contro la squadra al rientro da Verona per mostrare il loro disappunto e la loro delusione nei confronti di una rosa che in questa stagione non è mai stata all’altezza della situazione e ha dimostrato poco o nulla ai propri tifosi.

A seguito del 4-0 subito in trasferta contro l’Hellas Verona, un gruppo di tifosi (una cinquantina circa) si sono recati presso l’aeroporto Fontanarossa della città etnea e hanno aspettato l’arrivo del Catania. Né una sciarpa, né una bandiera. Si sono presentati in borghese i cinquanta rossazzurri che, per non dare nell’occhio, hanno girovagato in aeroporto per circa un’ora in attesa dell’arrivo di Pellegrino e dei suoi uomini.

Atterrato l’aereo con a bordo i giocatori del Catania, i tifosi hanno quindi bloccato il pullman che ha trasportato la squadra verso casa e hanno urlato: “Fate giocare la Primavera!” e poi: Non indossate più la maglia rossazzurra, giocate con la terza maglia”. Tra tifosi e calciatori, grazie al prezioso lavoro delle forze dell’ordine, non c’è stato nessun contatto e la situazione non è degenerata. Una risposta, però, è arrivata: mister Pellegrino ha annullato il giorno di riposo degli etnei.

Leggi anche-> Verona-Catania 4-0: Video Gol e Sintesi

Leggi anche-> Catania, Lodi e Bergessio rossazzurri anche in Serie B