Tim Cup, Udinese-Inter 1-0: L'esordio di Botta e i 90 minuti di Milito

La seconda bruciante sconfitta consecutiva del 2014, una brutta Inter esce sconfitta dal Friuli per mano dell’Udinese e abbandona la Tim Cup. Era dal 2002 che i neroazzurri non abbandonavano così presto la competizione.

Due sono però le uniche note positive: i 90 minuti di Diego Milito e l’esordio immediato di Ruben Botta. Il Principe nel 2013 non ha mai giocato 90 minuti. Oggi è tornato dopo 330 giorni ad essere titolare. L’eroe di Madrid si è dimostrato leader in tante situazioni cercando di spronare tutti nel momento estremo di difficoltà e nel convincere i compagni a cercare la giocata che avrebbe valso il pareggio.

Il vero Campione, il vero attaccamento alla maglia si nota in questi momenti, in quelli più difficili. Stasera abbiamo visto quanto quest’uomo tenga a questi colori, a questa squadra. Anche se non al 100%, ha giocato tutta la partita sotto la supervisione dello staff tecnico che ha chiesto più volte quali fossero le sue condizioni fisiche e se ce la faceva a continuare. Si è arrabbiato con tutti, ha dato tutto quello che aveva, proprio come aveva promesso: “appena rientrerò, aiuterò la mia squadra”. Peccato non abbia avuto una chance concreta, ma il suo recupero è da considerare un acquisto.

milito interMolto propositivo ed interessante è stato anche lo sprazzo di gara giocato da Ruben Botta. L’argentino, tesserato ieri, ha dimostrato dinamismo e talento con alcune buone giocate e anche dei recuperi palla, doti che fanno ben sperare e mettono in stand-by la cessione in prestito al Torino nell’affare D’Ambrosio. Anche Walter Mazzarri ha sottolineato la prestazione dei due e sulla rabbia di Diego sull’ennesimo rigore non concesso:

“Il recupero di Milito è una nota importante, non giocava 90′ da una vita. Il risultato ci sta stretto, ma ci sta nel calcio. Ora ci concentreremo sul campionato con un giocatore come Milito. Tenere con noi Botta? Lo avevo visto in allenamento l’ ho fatto tesserare per le grandi doti che ha. non è ancora al top ma ha qualità anche come ragazzo. Ha voglia di sfondare, è stato un piacere farlo esordire e vederlo in una partita vera. ha dato risposte importanti. Milito arrabbiato? Non voglio più dire che gli arbitri incidono se no dicono che Mazzarri si lamenta, così diventa una barzelletta avete visto cosa è successo in queste 18 gare. Poi a un giocatore leale come Diego, basti vedere come si è arrabbiato”. Due note liete dunque nella brutta serata nerazzurra.

TUTTO SU UDINESE-INTER

Leggi anche -> Coppa Italia, Video Gol Udinese-Inter 1-0: Highlights e Sintesi

Leggi anche -> Calciomercato Inter, il punto sulle trattative dei nerazzurri