Toni-Verona, resta come Vice Presidente

Toni e il Verona, un legame inscindibile: l’ormai ex attaccante resta in gialloblù come vice presidente.

Luca Toni ha detto sì a Maurizio Setti: il modenese resterà nel club scaligero anche ora in seguito al suo ritiro, ricoprendo il ruolo di vice presidente. Il club veneto, che ha contribuito in modo sostanziale alla seconda giovinezza dell’attaccante di Pavullo nel Frignano, ha deciso di proseguire lo splendido rapporto instaurato, e così Toni entrerà nella dirigenza dell’Hellas dopo tre stagioni da centravanti.

Le prime due annate hanno visto Toni andare a segno rispettivamente 20 e 22 volte, e conquistare proprio l’anno scorso la palma di capocannoniere, dando ulteriore lustro al club veronese. Solo 6 gol quest’anno e la dolorosa retrocessione, ma anche molti problemi fisici legati agli ormai 39 anni sulla carta d’identità. La carriera di Luca Toni, comunque, parla chiaro, la proposta del presidente è quasi meccanica conseguenza di tutta la stima e la riconoscenza nei confronti dell’attaccante emiliano. E così, fumata bianca. Toni ha lasciato il calcio, ma non il Verona: sarà il nuovo vice presidente.

VERONA-JUVENTUS, TONI SEGNA E DICE ADDIO AL CALCIO