Top e Flop Udinese-Milan 2-3: Finalmente Balotelli, ripresa da incubo

Il Milan si impone al Friuli con un sofferto 2-3 a danno di un’Udinese che, almeno per qualche minuto, ha sperato di rispedire il Diavolo all’inferno di Istanbul. La rubrica Top & Flop analizzerà per gli amici di calcionow.it una squadra versione “dottor Jekyll e mister Hyde” , capace di interpretare in poco più di 90 minuti due ruoli agli antipodi: nella prima frazione una squadra strappa applausi rifila tre splendide reti ad un’Udinese in bambola e confusa; nella ripresa rischia di disfare tutto concedendo due goal e sfiorando una rimonta che avrebbe avuto del beffardo. Tra i più positivi senza dubbio Mario Balotelli, migliore in campo, e Davide Calabria che si riconferma giocatore di grande personalità. Male il recidivo Honda, ma questa volta sul banco degli imputati torna anche Sinisa Mihajlovic.

Top

Mario Balotelli 8+: Prestazione super per Mario tornato in versione super. Si guadagna e realizza il calcio di punizione con il quale dà il là alla girandola di goal del Friuli, fa ammonire tutta la retroguardia bianconera e sgomita come un matto su ogni pallone fino alla fine del match. Preziosissimo il suo contributo nel far salire la squadra e molto bravo nel gestire le provocazioni degli avversari. Finalmente Balotelli.

Davide Calabria 7: Il giovanotto che non ti aspetti sfodera un’altra prestazione eccellente, mostrando non soltanto un piede educatissimo ma anche una personalità da giocatore navigato. L’importanza del giovane classe ’96 diventa evidente quando nella ripresa viene sostituito da Alex, cambio che sancisce l’inizio del calvario rossonero.

Riccardo Montolivo 7: Il capitano è finalmente tornato sfoderando una prestazione maiuscola e facendo valere tutta la sua qualità in occasione del gol di Bonaventura (7 anche per lui). Dà equilibrio in mezzo al campo ed ha il merito di far espellere nel finale Bruno Fernandes per somma di ammonizioni. Nella ripresa va in confusione come il resto della squadra.

Flop

Keisuke Honda 5: Impalpabile e come al solito un fantasma in mezzo al campo. Nonostante il Milan arrembante di primo tempo, il giapponese sparisce dai radar difensivi dei giocatori friulani, fatta eccezione per una buona interdizione di palla sprecata poi con un assist impossibile per Carlos Bacca. Nella ripresa viene fortunatamente sostituito da un ottimo Andrea Poli. Indecifrabile e incomprensibile la scelta di Mihajlovic di puntare ancora sul giocatore nipponico.

Carlos Bacca 5,5: La partita del Friuli ha segnalato anche un evidente passo indietro del bomber colombiano rispetto alla roboante doppietta contro il Palermo. El Peluca si muove molto, ma gioca pochissimi palloni senza mai andare alla conclusione. Nessun allarmismo comunque.

Sinisa Mihajlovic 4: C’è da chiedersi quanto spetti all’allenatore evitare che succedano episodi quali i due goal (per poco tre o quattro) che hanno permesso all’Udinese di far impazzire il Milan. Nella fattispecie a Colantuono è stato sufficiente portare un uomo in più in area (Duvan Zapata) per far andare in tilt la retroguardia rossonera, tutt’altro che irreprensibile già in condizioni ordinarie. Mihajlovic ha avuto senz’altro il demerito di non saper leggere la partita e di avere effettuato con colpevole ritardo i cambi (Poli e Luiz Adriano su tutti). Rimandato.

Leggi anche: