Torino-Milan (2015-2016), Mihajlovic ha provato il 4-3-3 con Cerci e Bonaventura

Secondo ciò che ha scritto il Corriere della Sera nell’edizione odierna, Mihajlovic ha provato il 4-3-3 con Cerci e Bonaventura. Già nei giorni scorsi, si era parlato della possibilità che utilizzasse questo modulo; l’alternativa era il 4-4-2 che, come dice Berlusconi, garantisce una certa solidità difensiva. nella giornata di ieri, durante i consueti allenamenti, il tecnico serbo ha schierato la squadra con il tridente offensivo.

I tre a comporre il reparto avanzato sono Cerci, Bonaventura e con Bacca preferito a Luiz Adriano. Certamente, ci si aspetterà una reazione da Alessio Cerciche dovrà dimostrare di meritarsi le attenzioni del mister ex Sampdoria. Inoltre, il classe ’87 tornerà nello stadio che lo ha reso il giocatore per cui l’Atletico Madrid ha fatto “carte false” per averlo a disposizione.

Bonaventura, invece, ha consolidato ulteriormente la sua posizione in campo perché, ad ogni modo, è una delle poche pedine dell’organico rossonero da salvare. Le sue prestazioni sono comunque sempre positive; il pensiero comune è che se la squadra dovesse iniziare a carburare, l’ex Atalanta migliorerebbe ulteriormente e, con molta probabilità, mostreremmo ancor di più le sue qualità in campo.

TUTTE LE NOTIZIE SU TORINO-MILAN

Leggi anche: