Torino-Milan, Pagelle: Migliori e Peggiori dei rossoneri

Torino-Milan, ecco le pagelle con i migliori e i peggiori dei rossoneri del match dell’olimpico che chiude la 20a giornata di campionato.

Sfida importante a Torino. La partita fra i rossoneri e i granata è fondamentale per entrambe le compagini, si gioca per vincere! Il Milan deve vincere, non ha alternative se non vuol perdere il treno europeo, le dirette avversarie hanno vinto tutte e, seppur con una partita da recuperare contro il Bologna, una sconfitta significherebbe compromettere il buon percorso fatto fino ad ora.

Il Torino cerca il riscatto, per ottenere la rivincita dopo la sfida in Coppa Italia di 4 giorni fa. Una partita in cui le squadre si sono alternate, dopo un primo tempo all’insegna dei padroni di casa, il Milan sale in cattedra. Alla fine però si conclude con un pareggio questa strana partita, in cui forse la squadra di casa ha meritato qualcosina in più.

Non un bel Milan e un pareggio che serve a poco, ma salva la situazione che si era messa decisamente male. Ma andiamo a vedere i migliori, i peggiori e i voti singoli dei rossoneri.

Migliori: Donnarumma (7), Suso (6,5)

Peggiori: Romagnoli (4,5), Abate (5).

Milan: 5,5, quello del primo tempo è un Milan da incubo, squadra totalmente smarrita. Il secondo tempo comincia meglio

Donnarumma: 7, uscita da brividi al 3′ ma poi il piccolo Gigante ipnotizza Liajic e para il rigore che avrebbe affossato il Milan. La nostra sicurezza.

Calabria (’87 Vangioni ): 5+, se in avanti ha fatto abbastanza bene e creato qualche occasione, in fase difensiva è stato piuttosto disastroso. Dov’era sul gol di Belotti? perché se Romagnoli è scalato sulla fascia e a raddoppiare è stato Bonaventura, lui dov’era?? insomma in difesa:CHI L’HA VISTO?

Paletta: 6,5, nel primo tempo non è il solito Paletta, in un reparto stasera in estrema difficoltà, non ha diretto la difesa come sua abitudine. Poi la situazione cambia, torna se stesso ordinato e si guadagna anche il rigore trasformato da Bacca

Romagnoli: 4,5, sorvolando sul tunnel che subisce da Iago Falque, ma il problema è: perché lasciare solo Belotti in area? alla fine si fa espellere abbastanza inegnuamente e protestando inutilmente per un cartellino meritato. IRRICONOSCIBILE!

Abate: 5, certe ingenuità da un giocatore con la sua esperienza non le puoi accettare. Nessun ulteriore commento e nessuna scusante.

Pasalìc: 5,5, stasera la scelta di Pasalìc titolare non è stata troppo azzeccata. Come un vegano alla sagra della porchetta.

Locatelli: 6, sufficienza, ma stiracchiata. Fa il compitino, qualche incertezza e poca copertura, gioca meglio nel secondo tempo.

Bertolacci (’74 Kucka): 6,dopo l’errore di Liajic anche lui decide di sbagliare un quasi rigore davanti alla porta, perdendo l’occasione di riaprire la partita a fine primo tempo. Al 55′ si fa perdonare segnando il gol del 2 a 1 che rimette il Milan in gioco.

Suso:6,5, il migliore del Milan assieme a Donnarumma. Per lo meno il suo lo fa sempre, ci voleva il gol e sul finale meno egoismo.

Bonaventura (’84 Niang): 6, sbaglia clamorosamente il raddoppio su Iago Falque nell’azione che porta al gol del Torino. Un po’ sacrificato in questa posizione, meno incisivo.

Bacca: 5,5, ,Tutti sanno che c’è ma non si vede. Al ’60 trasforma il rigore procurato da Paletta e finalmente ci da la certezza di essere in campo.

Montella: 5, se devi rinunciare a De Sciglio e Antonelli, a centrocampo devi avere un incontrista per evitare di rimanere troppo scoperti considerando l’attitudine all’attacco di Calabria. Nel primo tempo giocatori del Torino arrivano sempre prima, palle perse a centrocampo e difesa in disordine. Nell’intervallo probabilmente motiva la squadra che si riassesta. Ma ci volevano i tre punti.