Torres al Milan, accordo trovato: si tratta la buonuscita

Il nodo attaccante sembra essere una costante nel calciomercato del Milan. Eliminato il “problema” riguardante la cessione di Balotelli, adesso a destare preoccupazioni ai rossoneri è la questione riguardante Fernando Torres e il Chelsea. L’attaccante dei Blues è l’indiziato numero uno a vestire la maglia del Milan nella stagione che si appresta a iniziare e, in effetti, la dirigenza del Diavolo, nella persona di Adriano Galliani, si è mossa in questa direzione riuscendo ad ottenere il “si” di Torres, con un accordo trovato sulla base di un contratto biennale con opzione per la terza stagione a 4 milioni di euro.

Proprio quando tutto sembrava essersi risolto, ecco sopraggiungere un nuovo ostacolo: la buonuscita del giocatore. Il Chelsea, nei giorni scorsi, aveva dato il suo consenso al Milan per la cessione in prestito del Niño, ma quest’ultimo si era opposto a tale ipotesi: lasciare Londra si, ma solo a titolo definitivo. Accolta la richiesta di Torres, il Milan o meglio gli agenti del giocatore si trovano a doversi scontrare con la dirigenza del Chelsea, non disposta a concedere al giocatore quei 7 milioni di euro equivalenti alla sua buonuscita.

Per questa ragione, in giornata odierna gli agenti di Torres si sono recati a Londra dove hanno tenuto un vertice con la dirigenza dei Blues. Il Chelsea mantiene la propria posizione: il giocatore non avrà la buonuscita, nei prossimi giorni Milan e attaccante continueranno a insistere. Intanto l’allenatore degli inglesi, Mourinho, ha lasciato libero il giocatore di compiere la sua scelta. Non resta che attendere i prossimi giorni, gli ultimi di questa sessione di calciomercato, per conoscere quale sarà il futuro di Torres e del Milan.

Leggi anche: