Torres e il momento no al Milan: seconda panchina consecutiva

Prosegue il nefasto periodo del centravanti rossonero Fernando “El Nino” Torres, relegato in panchina da Inzaghi nelle ultime due uscite contro Udinese e Genoa. Arrivato nel mercato estivo come il centravanti che doveva tramutare in rete ogni pallone scaraventato in area dai compagni di squadra, l’ex giocatore di Chelsea e Atletico Madrid non è più riuscito a replicare il gol messo a segno contro l’Empoli il 23 settembre, dimostrando di domenica in domenica enormi problemi nell’inserirsi costruttivamente in ogni azione offensiva della squadra.

All’inizio della sua avventura al Milan sono state date le più svariate ipotesi sul perchè “El Nino” non riuscisse a sbloccarsi, tra cui il tipo di modulo utilizzato da Inzaghi, le poche palle servite in area e il non immediato ambientamento nel campionato italiano. Tutti aspetti indubbiamente realistici, ma bisogna prendere in grande considerazione anche la fase calante di un giocatore che sembra aver dato tutto nelle precedenti esperienze europee.

Il momento no di Torres, tra l’altro, è stato accostato più volte a quello del mai dimenticato ex Hernan Crespo, ora allenatore della primavera del Parma, che giocò al Milan nel corso della stagione 2004/2005: Hernan iniziò l’esperienza rossonera con grandissime difficoltà per poi sbloccarsi definitivamente nel mese di novembre regalando eccellenti prestazioni per tutti i successivi mesi.

Il calendario ora segna la prossimità delle feste natalizie e Torres avrà ben poco tempo a disposizione per mettersi nuovamente in mostra prima delle nuova sosta. Inzaghi, da parte sua, sembra aver esaurito le speranze che settimanalmente ha perseguito a nutrire nei confronti del centravanti iberico, come si può evincere dal fatto che nelle ultime due gare di campionato gli siano stati preferiti Pazzini e Niang a partita in corso. La prossima sfida vedrà i rossoneri impegnati contro il Napoli di Benitez, altra squadra con svariati problemi, ed un’eventuale terza panchina per Fernando Torres potrebbe peggiorare ulteriormente la sua già difficile situazione.

Leggi anche: