Il vincitore della diciottesima tappa del Tour de France è Romain Bardet. Anche oggi una gara molto tecnica, con la fuga iniziale che non poteva mancare nella gara di oggi. Una tappa davvero dura, con salite impressionanti che solo scalatori puri possono superare. Eccoci ancora sulle Alpi, per la seconda volta. La Francia è in festa.

La diciottesima tappa del Tour de France 2015, da Gap a Saint Jean de Maurienne è durata ben 185 Km. Alla tappa abbiamo assistito alla scalata di ben sette colli. Dopo pochi km i ciclisti hanno incontrato il Col Bayard. A seguire ecco la Rampe du Motty (2.3 km al 8.3% – cat 3), il Côte de la Mure (2.7 km al 7.5% – cat 3), il Col de Malissol (2 km al 8.7% – cat 3) e il Col de la Morte (1 368 m) (3.1 km al 8.4% – cat 2).

I fuggitivi, dopo metà gara si ritrovano con soli 2 minuti di vantaggio. Quando mancano 40 km al traguardo ecco una scalata storica del Tour, caratterizzata da un’impegnativa fase centrale di 6 km tra il 7 e il 10%, il Col du Glandon. La lunga discesa è difficile soprattutto nei primi 3 km, per poi diventare più regolare fino a fondovalle e iniziare la breve salita di Lacets de Montvernier (782 m) (3.4 km al 8.2% – cat 2). Dopo la discesa si affrontano gli ultimi 4 km in piano fino al traguardo. Non c’è stato un attimo di respiro oggi.

A provare a mettere in difficoltà il leader della classifica è Alberto Contador, che in salita prova uno stacco imperioso e si porta a due minuti di vantaggio sul gruppo con Chris Froome. Il suo distacco dura pochi chilometri, recuperato immediatamente dal gruppo maglia gialla. Dopo la grande salita, ecco una lunga discesa che ci ha portato verso la salita finale, salita composta da ben 18 tornanti. Il nostro Vincenzo Nibali non molla, anzi dimostra anche oggi che solo la sfortuna ha potuto abbatterlo in questo Tour, alla fine giunge al traguardo insieme a Chris FroomeRomain Bardet non molla un colpo oggi, e alla fine conquista la vittoria di tappa, la seconda in questa edizione del Tour.

LEGGI ANCHE:

Tour de France 2015 (Diciassettesima tappa), Risultati e Classifiche: Geschke vincitore