Trofeo Tim 2015, Nocerino esultanza: “Solo per motivi privati”

Non è passato inosservato il labiale di Antonio Nocerino dopo aver segnato la rete dell’1-1 al Trofeo Tim 2015 contro il Sassuolo. Uno sfogo che lascia qualche dubbio a tifosi e telespettatori. Quelle parole di rabbia a chi erano rivolte? Al Milan? Ai tifosi? Qualche dubbio ancora resta, ma una prima spiegazione arriva proprio dal centrocampista rossonero.

Ecco le parole del centrocampista in merito alla vicenda: “Vengo dalla scomparsa dei miei genitori, una ferita che non guarisce nel mio stato d’animo e mi sono sempre tenuto tutto dentro. Dopo il gol dell’altra sera ho avuto uno sfogo, relativo solo alla mia vita privata e non a quella calcistica. Il destino mi ha messo a dura prova nei miei affetti più cari e non volendo esultare mi sono sfogato. Se ho dimostrato troppa rabbia chiedo scusa ai miei figli. Il Milan e i milanisti non c’entrano nulla come ben sanno dall’ultimo gol da me segnato con il Parma a San Siro dopo il quale, per rispetto e per amore di tutto il Milan, mi sono messo la mano sul cuore e non ho esultato”.

LEGGI ANCHE:

Coppa Italia (Tim Cup 2015-16), Accoppiamenti Quarto Turno: Tabellone

Romagnoli al Milan, scritte minacciose dei Tifosi della Roma