Tuttosport, Vialli: "Ora la Juve farà paura in Champions League"

“Ora la Juve farà paura in Champions League”. A dirlo è Gianluca Vialli, dalle colonne di Tuttosport. E se lo dice lui, ultimo capitano ad alzare la Champions League nella magica notte di Roma del 22 maggio 1996, probabilmente c’è da credergli. E, corsi e ricorsi storici, l’anno prossimo la finale di Champions si giocherà in Italia, stavolta a Milano, esattamente 20 anni dopo l’ultima vittoria.

Ma andiamo ad analizzare le parole di Vialli: “La Juve in Europa è destinata a sedersi al tavolo dei grandi per tanto tempo, il gap è stato colmato. I bianconeri sono cresciuti molto a livello di autostima e incuteranno timore a molte squadre, tipo Olympiacos e Galatasaray che fino a poco tempo fa affrontavano la Juve a viso aperto, mentre dall’anno prossimo Buffon e compagni faranno paura ancora prima di scendere in campo e questo è un bel vantaggio.

L’ex capitano si sofferma poi su altri aspetti:Pallone d’Oro a Gigi? La vedo difficile. Per toglierlo ai vari Messi e Ronaldo, la Juve avrebbe dovuto vincere la Champions, un po’ come l’Italia nel 2006 regalò il Pallone d’Oro a Cannavaro. Detto questo, io a Gigi non ne darei uno, ma ben tre di Palloni d’Oro alla carriera”. 

Quindi sul mercato della Juventus. “ La Juve si è già mossa bene con Dybala, che è un giovane di grande talento e non è stato pagato poco, è un investimento importante. E poi se arriveranno anche giovani di valore come Zaza e Berardi…Se invece dovesse andar via Tevez, penso che la Juve debba fare un altro sforzo: i vari Van Persie, Higuain, Mandzukic e Cavani sono tutti nomi che mettono al sicuro le prospettive della società e le aspettative dei tifosi”.

Leggi anche: Juventus, Sconcerti: “Squadra da rifare”

Leggi anche: Champions League 2015-2016, Juventus in prima fascia