Udinese-Juventus, Allegri: "Ho brutti ricordi"

Il tecnico toscano spiega il match di domenica

Alla vigilia della prima giornata di ritorno, Massimiliano Allegri, nella consueta conferenza stampa di presentazione parla della partita contro l’Udinese che riporta a cattivi pensieri, quelli dell’inizio di campionato che vedevano la Juventus perdere all’esordio allo Stadium.

Il tecnico toscano non vuole rimembrare l’andata contro i friuliani: “Non mi piace rivivere quei primi momenti perchè mi riportano ai tempi di quando avevano 10 punti e 12 partite. Ora siamo cresciuti sia come forma fisica sia come individualità e ora siamo lassù. Manca ancora tanto alla fine”

Allegri, inoltre, non si sbilancia su chi è il favorito per la vittoria finale: “Ha più possibilità di vincere chi è in testa, quindi il Napoli ma credo che le prime cinque abbiano tutte le stesse opportunità di giocarsela. Sarà un torneo equilibrato”

L’allenatore ex Milan, poi, spiega che la partita contro l’Udinese sarà difficile: “Domenica sarà un match complicato perchè loro sono ostici e, inoltre, sarà una giornata speciale a causa dello stadio nuovo”

Il Mister da indizi di formazione: Mandzukic è recuperato e giocherà sicuramente. Anche Rugani potrebbe essere della partita perchè quando è stato chiamato in causa ha fatto bene. Spero di recuperare tutti gli infortunati perchè ci saranno tante gare e abbiamo bisogno di tutti”

Infine, Allegri, parla di obbiettivi e di dove può migliorare la Juventus: “Noi abbiamo le capacità di poter lottare su tutti i fronti perchè abbiamo una rosa importante e la mentalità per farlo.” – prosegue – “Dobbiamo migliorare sul piano tecnico e del gioco. Abbiamo tanti giocatori nuovi e abbiamo dovuto aspettare che si ambientassero ma ora credo che tutto stia andando per il verso giusto.”