Udinese-Milan 2-3: Balotelli super, ma per Mihajlovic c'è molto da lavorare

Udinese-Milan 2-3. Questo il risultato della partita di ieri. Il Milan coglie così i primi tre punti della stagione in trasferta, dopo la sconfitta (brutta) all’esordio a Firenze e quella abbastanza immeritata nel derby di dieci giorni fa. Vittoria importante, perché è anche la seconda di seguito dopo quella contro il Palermo, sempre per 3-2.

Può essere considerata una di quelle vittorie che svoltano la stagione? Se si guarda solo il primo tempo, la risposta sembrerebbe di si. Squadra aggressiva e molto concreta sotto porta, con un Balotelli super; oltre al bellissimo gol su punizione che ha dato il vantaggio al Milan, Supermario gioca per la squadra, prende numerosi falli, causando molte ammonizioni nelle fila bianconere, e non reagisce alle tante provocazioni. Anche dal centrocampo ci sono buone notizie, con un Bonaventura che si conferma ad alti livelli e Montolivo che lentamente sta ritrovando la condizione.

E ora le note negative. Non tutti i singoli si sono espressi bene. Altra prestazione negativa per Honda e Luiz Adriano; anche Romagnoli è apparso piuttosto insicuro, come Alex quando è subentrato al posto di Calabria. Ma l’aspetto più preoccupante è il crollo avuto nel secondo tempo, che ha rischiato di compromettere una vittoria sicura. Il gol dell’1-3 ha infatti rimesso tutto in discussione. La squadra friulana ha poi trovato il 2-3, e per una ventina di minuti il Milan ha sofferto molto, e sono tornate a galla tutte le insicurezze della fase difensiva che hanno contraddistinto le ultime due stagioni. Proprio su questa dovrà lavorare Mihajlovic, perché si è visto come il Milan riesce ad andare in rete con una certa regolarità. E si sa che nel campionato italiano, se si subiscono molti gol, non si fa molta strada.

Leggi anche: