Udinese-Milan 2-3, Mihajlovic: “Ci siamo complicati la vita da soli”

VOTA QUESTA NOTIZIA

Il Milan vince, ma in campo lascia ancora un po’ a desiderare e Mihajlovic, non del tutto soddisfatto, commenta ai microfoni di Mediaset Premium la sfida del Friuli. Udinese-Milan ha visto i rossoneri protagonisti nel primo tempo e “soccombere” nel secondo: “Abbiamo disputato un ottimo primo tempo e abbiamo segnato tre gol, ma ai ragazzi ho detto che le partite durano 95 minuti. Mi dispiace per il secondo tempo, ci siamo complicati la vita da soli. Dobbiamo imparare a gestire le ansie e questo rientra nel processo di crescita. Appena qualcosa va male, la squadra perde le certezze”. 

Mihajlovic spiega la decisione di sostituire Calabria e far entrare al suo posto Alex:Non l’ho cambiato per il cartellino, ma perché eravamo troppo bassi e con i soli Zapata e Romagnoli. Temevo di prendere gol su calcio piazzato e ho deciso di mettere Alex per essere più coperti sulle palle alte”. Poco soddisfatto della squadra, molto di Mario Balotelli: “È stato il migliore in campo, non è stato facile con tutti i falli e le provocazioni. Ha fatto la differenza, ma è ancora all’inizio, deve continuare su questa via. I complimenti vanno a Galliani che ci ha portato un giocatore che fa la differenza gratis”.

Leggi anche: