Uefa, AC Milan a rischio sanzioni per deterioramento conti

Non giungono buone notizie al Milan dalla Uefa. Secondo quanto riporta nella sua edizione odierna il quotidiano La Repubblica, la società rossonera è a rischio sanzioni Uefa per alcuni deterioramenti dei conti economici. Non avendo raggiunto nel corso dell’attuale stagione i posti che avrebbero garantito ai rossoneri di competere in Champions o Europa League, le sanzioni Uefa, qualora ci fossero, verrebbero scontate dall’AC Milan in futuro, quando cioè la squadra rossonera tornerà in Europa.

A pesare sull’AC Milan sono gli ultimi tre anni, il cui bilancio è nettamente in regressione finanziaria con 98,3 milioni di euro di debito complessivo. Come se non bastasse, inoltre, l‘85% del fatturato è basato su debiti con le banche e altri investitori esterni alla società, con Fininvest in primo piano. Inoltre, con l’assenza del Milan dalle competizioni europee e dunque la conseguente assenza degli incassi derivanti da essa e dai relativi diritti tv, la situazione potrebbe complicarsi ulteriormente nel 2015. È necessario dunque puntare su quei nuovi soci che il presidente Berlusconi cerca da tempo per cercare di sanare il deficit, tuttavia le sanzioni Uefa saranno difficilmente scongiurate.