Ultime news: gli abbonamenti della Juve superano quattro volte quelli del Napoli

Questioni d’estate: la stagione calda non è fatta solo per portare avanti trattative, per chiudere cessioni o acquisti, è anche il tempo di abbonamenti per il nuovo campionato che è alle porte.

Un campionato che si fa sempre più avvincente ma che parte con due favorite per lo scudetto: Juventus e Napoli. I bianconeri e gli azzurri si sono fronteggiati anche l’anno scorso, e se vogliamo, pure due anni fa e a prevalere è stata sempre la Vecchia Signora che quest’anno cerca il terzo scudetto di fila.

Due squadre sulla stessa lunghezza d’onda solo sul campo però perchè fuori appaiano alcune differenze, la più importante è quella che riguarda il numero di abbonati. Il Napoli è sempre stata una squadra famosa in tutto il mondo per il calore dei suoi tifosi, i quali hanno seguito la propria squadra anche in serie C (famoso un Napoli-Reggiana che registrò circa 62mila spettatori), ma ogni anno il flusso di abbonati va sempre diminuendo.

Tifosi Napoli

Nell’anno della C il Napoli fece circa 19mila abbonati, l’anno dopo sempre in C 6mila in meno, per poi tornare sui 19mila con la promozione in Serie B. Il primo anno di Serie A portò con sé circa 22mila abbonati, l’anno dopo aumentarono ancora di più, ma dal 2010 in poi con l’emanazione della tessera del tifoso gli abbonati si sono quasi dimezzati, tanto che l’anno scorso la squadra partenopea registrò solo 10mila abbonati.

Il trend si è riproposto anche quest’anno, la campagna abbonamenti va a rilento, quali potrebbero essere le cause? La prima l’abbiamo già citata: la tessera del tifoso; l’intera tifoseria azzurra spesso si è schierata contro la tessera del tifoso e quindi questa potrebbe essere la causa principale di questo fenomeno negativo.

Chiellini-Cavani

Un’altra causa potrebbe essere relativa al mercato, ovvero, alla cessione di Cavani, il maggior esponente della squadra di Mazzarri che però quest’anno è stato sostituito da Benitez con “El Pipita” Higuain.

Le cause sono molteplici e trovare una giustificazione sarebbe davvero un’impresa ardua, resta il fatto che con i dati alla mano ad oggi la Juventus ha un quarto di abbonati in più rispetto al Napoli e questo assicura alla squadra bianconera incassi sicuri, mentre il Napoli dovrà sperare di riempire lo stadio ogni domenica.

Leggi anche –> Ultime news, Tevez: “Pensavo di ritirarmi, ma poi è arrivata la chiamata della Juve”
Leggi anche –> Calciomercato Juventus: per Zouma è duello con Milan e Inter