Unai Emery al Milan, Berlusconi studia l'allenatore

Mentre la stagione rossonera volge al termine nel peggiore dei modi, Adriano Galliani e Nelio Lucas hanno già iniziato a pianificare le manovre che dovrebbero portare il Milan a cambiare volto, a cominciare dalla panchina. Filippo Inzaghi, confermato anche dopo il disastro di Napoli, a fine stagione lascerà la guida tecnica del Milan, probabilmente a seguito di una rescissione consensuale tra le parti. Tra i tanti nomi fatti Silvio Berlusconi avrebbe scelto Unai Emery, il tecnico basco attualmente impegnato sulla panchina del Siviglia prossimo avversario della Fiorentina in Europa League.

Proprio il doppio confronto europeo contro la Fiorentina diverrebbe un’ottima opportunità per visionare da vicino il gioco della squadra di Unai Emery, dopo che già quest’anno gli osservatori rossoneri lo avevano visionato nel match al Sanchez-Pizjuan per la gara contro il Villareal. In quell’occasione la nota degli osservatori fu molto positiva. Ora però a chiedere maggiori delucidazioni, ed in particolar modo un vero e proprio dossier, sarebbe Silvio Berlusconi, pronto a valutare l’identikit di Emery per la prossima stagione, quando bisognerà ricostruire dalle fondamenta il Milan grazie alle risorse finanziarie messe a disposizione da Bee Taechaubol.

Tra le altre cose Emery, già cercato nella passata stagione, sarebbe ora pronto ad accettare la sfida rossonera. L’anno scorso l’allenatore del Siviglia, i cui risultati sono sotto gli occhi di tutti, declinò l’offerta tenendo fede alla parola data al suo attuale club. Ma a distanza di un anno le cose sono cambiate ed Emery potrebbe non resistere al fascino di un’avventura sulla panchina del Milan.

Leggi anche: