Valter Birsa: "Al Milan ho trovato continuità e sono migliorato"

Piacevole sorpresa di questa stagione per i tifosi del Diavolo, che di sorprese non positive ne hanno avute anche troppe, è sicuramente Valter Birsa, fantasista classe 1986 che, con le sue valide prestazioni accompagnate anche da qualche gol, è riuscito a guadagnarsi la fiducia di Allegri, trovando così spazio in campo. Impegnato in questi giorni con la Nazionale Slovena, tra un allenamento e l’altro, Birsa ha rilasciato alcune dichiarazioni a dvenik.si riguardanti la sua esperienza in rossonero.

Rimasto colpito dal suo trasferimento, ricorda quei momenti ed esamina, poi, l’attuale situazione del Milan: Il mio trasferimento è stato una sorpresa, il dottor Galliani ha già detto tutto al riguardo. Il Milan è una grandissima squadra, i trofei vinti indicano la grandezza di questo club. Al momento i risultati non sono quelli che desideravamo, ma queste cose possono succedere anche ai grandi club come il nostro”.

Birsa Celtic

Un grande club e un gruppo affiatato con cui lo sloveno si è ambientato perfettamente: “È un piacere lavorare con i miei compagni e sono rimasto colpito da quanti giocatori sapessero più lingue. Mi sono ambientato subito e poi ho trovato il campo. Prima disputavo una buona partita e tornavo in panchina, al Milan invece mi hanno dato l’opportunità di giocare 3-4 partite di fila e ho migliorato la mia forma mentale e fisica. Solo giocando puoi migliorare e raggiungere il top”.

Leggi anche-> Giocatori Milan: ci sarà spazio per Birsa a gennaio?

Leggi anche-> Mercato Milan: Zappacosta l’erede di Abate?

Leggi anche-> Che fine ha fatto Vergara?