Vendita Milan: l'offerta di Mr Bee non convince Berlusconi

Nonostante siano ore caldissime per la vendita del Milan, tra Silvio Berlusconi e Bee Taechaubol sembra proseguire lo stallo, la lunga pausa interlocutoria che Berlusconi ha deciso di prendersi dalla conclusione del summit di Arcore che, secondo gli addetti ai lavori, avrebbe avuto un epilogo molto positivo portando ai dettagli la cessione del Milan. Secondo l’edizione odierna del Corriere della Sera Berlusconi non sarebbe convinto dall’offerta di Mr. Bee, e le maggiori perplessità potrebbero derivare da Barbara e Marina Berlusconi, non troppo convinte della vendita.

Insomma da un lato il grande entusiasmo di Bee Taechaubol che, secondo il Corriere, avrebbe fatto riservare una saletta del suo albergo per una conferenza stampa da tenere in serata; ma dall’altra parte la famiglia Berlusconi ostenta perplessità, con il Cavaliere per niente convinto dalla proposta di Mr. Bee. Difficile capire da cosa dipendano i dubbi di Berlusconi, ma secondo il Corriere della Sera le incertezze sarebbero legate alla quota che Bee Taechaubol dovrebbe rilevare, nonché al tema della gestione: quale struttura assumerebbe l’organigramma societario dopo la vendita in questo momento è un mistero.

Berlusconi insomma riflette concedendosi tutto il tempo possibile e resta alla finestra in attesa di capire se possa o meno esserci un rilancio di Richard Lee, che tuttavia non ha mai formalizzato un’offerta concreta.

Leggi anche: