È appena terminata la partita Verona-Milan, un pareggio che stnta a far credere in miglioramenti nella formazione guidata da Cristian Brocchi. Tante occasioni, ma al Milan non basta cercare la porta per trovare la zampata decisiva per mettere la parola fine su una partita che avrebbe portato tre punti decisivi.

LA PARTITA – Il primo tempo è stato giocato bene e con convinzione da parte della formazione rossonera, fermata solo da alcune parate di Bollini. In 10 per buona parte della prima parte di gioco per l’infortunio di De Sciglio sostituito alla fine da Antonelli. Problemi anche per la formazione di Del Neri che sostituirà anche lui un giocatore. Un buon inizio del Milan coronato dal gol di Menez al 21′ del primo tempo. Un rinvio sbagliato di  Gollini che termina sulle gambe di Menez, che non perde tempo e si fionda mandando la palla in rete. Il resto del primo tempo è stato dominato dagli uomini di Brocchi che nel secondo tempo sfiorano più volte il vantaggio fino all’azione che porta al rigore. Fallo di Zapata e rigore, Pazzini batte ed è gol. Non finisce qui, continui ribaltamenti di campo ma non basta al Milan per imporsi e la partita si ribalta con una punizione di Siligardi che porta in vantaggio la formazione del Verona. Niente da fare per il Milan, il Sassuolo è lì e potrebbe sperare nell’Europa.