Vicenza-Novara 0-2 Risultato Finale

padova-reggiana

Termina 0-2 la partita del “Menti” tra Vincenza e Novara. Risultato Finale deciso da un gol per tempo: apre le danze nella prima frazione Pablo Gonzalez e chiude la pratica al 70′ Poli, che salta più alto di tutti sugli sviluppi di una punizione e mette in ghiaccio il risultato.

Queste le formazioni ufficiali:

Vicenza (4-3-3): Vigorito; Sampiris, Rinaudo, Mantovani, D’Elia; Cinelli, Urso, Laverone; Galano, Raicevic, Gatto. Allenatore: Pasquale Marino.

Novara (4-3-3): Da Costa; Faraoni, Troest, Poli, Dell’Orco; Casarini, Viola, Faragò; Evacuo, Corazza, Gonzalez. Allenatore: Marco Baroni.

                                         INIZIO DELLA DIRETTA ORE 20:50

1′ E’ iniziata la partita del “Menti” di Vicenza.
14′ GOL DEL NOVARA! Lancio di Nicolas Viola a cercare Pablo Gonzalez in profondità; l’attaccante resiste alla carica di Rinaudo e batte Vigorito.
25′ E’ di Viola il primo giallo del match, per aver atterrato Laverone.
45′ Termina senza recupero la prima frazione. Vicenza e Novara vanno a riposo sull’ 1-0 per gli ospiti.

46′ Ricomincia la partita a Vicenza.
62′ Ammonito Rinaudo, reo di aver commesso un fallo su Evacuo.
63′ RADDOPPIO DEL NOVARA! Dalla punizione ne scaturisce il secondo gol del Novara: cross di Faraoni a cercare Poli, che stacca più alto di tutti e fa 0-2.
68’Ammonito D’Elia per aver calciato il pallone in tribuna per frustazione.
69′ Primo cambio nel Vicenza: fuori Rinaudo, dentro Vita.
71′ Seconda sostituzione per i padroni di casa: dentro Gagliardini, fuori Urso.
77′ Terzo cambio per i veneti: fuori Gatto, dentro Pettinari.
79′ Ammonito Casarini per fallo su Vita.
80′ Primo cambio nel Novara: fuori Corazza, dentro Dickmann.
85′ Secondo avvicendamento nei piemontesi: esce Faragò, dentro Vicari.
90′ Ultimo cambio per il Novara: dentro Galabinov, fuori Evacuo.
90+3′ Termina dopo 3 minuti di recupero la partita del “Menti”. Il Novara batte 2-0 in trasferta il Vicenza.

Terza vittoria consecutiva per il Novara, che supera il Vicenza in classifica e si porta a 12 punti, mentre i veneti restano 1 punto sotto. Crisi nera per la squadra di Marino, che non vincono dal 3 ottobre sul campo dell’Avellino.