Arrivata l’ennesima bravata di Niang: il Milan si stufa e lo multa. Ora il giocatore potrebbe venire ceduto al miglior club offerente.

Dopo l’incidente in macchina causato dal maltempo avuto a febbraio che lo ha costretto a stare lontano dai campi da gioco per due mesi, ora Niang rischia di farsi nuovamente male. Tentando di sfuggire dal caldo il calciatore si tuffa in piscina: fin qui tutto bene, tranne che il trampolino improvvisato è il tetto di una villa, alto alcuni metri. Dopo il tuffo l’attaccante ventunenne posta il video su Instagram.

Immediata la reazione dei tifosi, che lo hanno insultato, e della dirigenza rossonera, che lo ha richiamato e multato e ha fatto sapere che “la scenetta non è passata inosservata”. L’azione infatti, oltre al fatto che avrebbe potuto provare un nuovo infortunio al calciatore, ha dato un’immagine sbagliata sia di Niang che del Milan.

Inoltre Galliani ha dichiarato che la proposta del Leicester per M’Baye non è stata rinnovata ma una nuova richiesta sarebbe presa volentieri in considerazione.

LEGGI ANCHE:

Berlusconi rischia operazione al cuore: ultimi aggiornamenti
Cessione Milan, Slitta tutto a fine mese?