Video Gol Lazio-Salisburgo 4-2: Highlights E Sintesi (Europa League 2017-18)

I biancocelesti vincono una partita difficile, soffrendo e segnando ben 4 gol agli austriaci

Molto spettacolo in Lazio-Salisburgo, all’Olimpico termina 4-2 vi proporremo il video con i numerosi gol dell’incontro, oltre alla sintesi con gli highlights del quarto di finale di Europa League 2017-18.

Ci sono serate dove lo smoking da grandissime cerimonie è necessario; ci sono palcoscenici dove essere i migliori è importante tanto quanto essere belli. La migliore Lazio della stagione ha scelto di indossare lo smoking da gran galà nella serata migliore, nell’unico palcoscenico dove poteva brillare, l’Europa League, che adesso diventa obiettivo da conquistare. L’andata dei quarti di finali è terminata, il risultato è rassicurante, ma c’è un ritorno in cui la meraviglia costruita stasera non deve assolutamente essere sciupata.

Primo Tempo

Ci si aspettava una partita stupenda e così è stata. Dopo sette minuti biancocelesti subito avanti con il capitano Lulic. Fantastica discesa di Basta sulla destra che mette un cross arretrato nel cuore dell’aria di rigore austriaca. Immobile non ci arriva, ma dietro incrocia il piattone Lulic e fa 1-0. Alla mezz’ora l’episodio che accende gli animi. Intervento in aria di rigole laziale da parte di Basta che sbraccia, leggermente, su Dabbur che rimane a terra. Un minuto dopo l’arbitro, su indicazione dell’addizionale, assegna un calcio di rigore agli ospiti. Dal dischetto parte Berisha che spiazza Strakosha e riporta in pare il mach. Gli animi si infiammano, i giocatori biancocelesti si innervosiscono e sbagliano sotto-porta due volte con Milinkovic-Savic. Il serbo prima scippa un’occasione a Immobile intralciandolo, poi spedisce un bellissimo cross di Lulic fuori con un colpo di testa impreciso. La Lazio chiude i primi 45 minuti sull’1-1.

Secondo Tempo di Lazio-Saliburgo

La ripresa si apre con la firma di Marco Parolo. Il centrocampista laziale si inserisce bene e raccoglie un cioccolatino offertogli dallo straripante Luis Alberto. Piatto all’angolino e Lazio di nuovo avanti 2-1. Il Salisburgo alza i ritmi, pressa e la Lazio, un po’ stanca, soffre la pressione avversaria. Passano venti minuti e il Salisburgo trova il pari con Minamino. Il giapponese raccoglie un assist involontario di Dabbur che si libera di tre avversari e batte Strakosha sul primo palo. Match ancora in parità, 2-2. La Lazio sembra stanca, ma avviene l’incredibile. Quattro minuti dopo il momentaneo pareggio, Samassekou perde un pallone e Leiva lancia nello spazio Felipe Anderson. Il brasiliano spacca in due la difesa austriaca, saltando tre giocatori, e solo dinanzi a Walke lo batte con freddezza. La Lazio torna avanti: è 3-2. Il Salisburgo accusa il contraccolpo e sull’ennesimo pallone perso dai centrocampisti austriaci, Leiva serve Immobile che davanti a Walke lo infila per la quarta volta. Lazio avanti di due gol, 4-2. Dal settantaseiesimo il Salisburgo ci prova, ma non ne ha più. E’ invece ancora la squadra di casa ha sfiorare il gol del 5-2 con Patrick che manda un piatto destro ad incrociare di poco fuori. Al 93esimo minuto l’arbitro Hategan manda tutti sotto la doccia.

La Lazio ha  giocato su ritmi impensabili per il campionato italiano, dimostrando cuore, gamba, grinta e voglia di portare a casa il risultato. Inzaghi ha plasmato una perfetta macchina da gol che subisce, è vero, ma segna tanto e gioca con qualità.

Marcatori ed Immagini della partita

1T: 8′ Lulic (L); 30′ (r) Berisha (S). 2T: 49′ Parolo (L), 71′ Minamino (S), 74′ F. Anderson (L), 76′ Immobile (L).