Vittime Heysel, sono 30 anni dalla Tragedia

Il 29 maggio 1985 veniva scritta una delle tragedie più grandi del calcio mondiale: durante la finale di Champions League Juventus-Liverpool, il Settore Z dello stadio “Heysel” di Bruxelles crollò, schiacciando inevitabilmente 39 tifosi bianconeri, morti sul colpo, dopo la carica dei sostenitori inglesi. Domani saranno trent’anni da quel fatidico giorno e la memoria non cancellerà mai il ricordo di quella gente, scomparsa per via dell’azione di alcuni facinorosi inglesi, che forzarono le recensioni e le “catene” formate dei poliziotti, provocando la caduta dell’impianto belga.

In occasione del trentennale, la Curva Scirea, spicchio dello “Stadium” più caldo del tifo bianconero, ha realizzato una splendida coreografia al minuto 39, quando al centro della Sud è stato esposto un telone con su scritto “RISPETTO”, mentre il resto degli spettatori alzava con orgoglio svariati cartoncini, sui quali campeggiavano più volte i nomi delle vittime della tragedia dell’Heysel. Rispettare le famiglie dei caduti è un monito anche per le diverse tifoserie rivali della vecchia signora, Fiorentina e Napoli su tutte, capaci di insultare e infangare la memoria di quelle persone in numerose circostanze.

JUVENTUS: TUTTE LE NOTIZIE