Voti Fiorentina-Lazio 3-4: le Pagelle dei Biancocelesti

Fenomenale Luis Alberto, bene anche Caceres e Anderson. Male Luis Felipe.

Ieri sera al Franchi termina 3-4 un rocambolesco quanto pazzo incontro, Fiorentina-Lazio. I voti e le pagelle dei bianconcelesti, i quali hanno vinto, nonostante le decisioni dubbie di Damato che proiettano alla mezz’ora i Viola avanti sul 2-0, la squadra di Mr Inzaghi reagisce da squadra rimontando due volte lo svantaggio e vincendo con una prestazione da grande squadra. Su tutti spicca Luis Alberto, autore di una prova da vero fuoriclasse.

Le valutazioni dei giocatori biancocelesti:

Strakosha 6 – Non può nulla sui due calci piazzati e sul diagonale del terzo gol.

Luiz Felipe 5 – Male ieri il brasiliano. Prende un giallo al 27′ e 4 minuti dopo stende Biraghi in  area rischiando di lasciare i suoi compagni in 9.

De Vrij n.g – L’olandese gioca solo 25′, è lui il sacrificato da Inzaghi per far posto ad Anderson nella disperata impresa di ribaltare il 2-0. (dal 25′ Felipe Anderson 7 – E’ la carta della disperazione di Inzaghi per riaprire il mactch: è in forma e si vede che vuole spaccare il mondo, svaria dovunque e trova uno gran gol con un jolly da fuori area.)

Caceres 7 – L’uruguaiano non giocava da oltre un mese, ma ieri non ce ne siamo accorti: timbra il 2-2 e gioca da centrale fornendo un’ottima prova di grande esperienza.

Marusic 7,5 – Non si vede molto nel primo tempo, ma nellla ripresa si scatena diventando defastante sulla fascia destra fornendo due assist precisi e decisivi.

Murgia 5 – Peccato. Il giovane aquilotto che finalmente si rivedeva in campo per far rifiatare Parolo, termina la sua partita dopo soli 14′ per un generoso e discutibile fallo da rosso diretto.

Leiva 5,5 – Ieri prestazione insufficiente per il brasiliano. E’ evidentemente stanco e poco lucido, non è da lui perdere il pallone del 3-2 in quel modo.

Milinkovic-Savic 5,5 – Non sta vivendo un buon momento di forma. Anche ieri si vede poco e fa il compitino. Da lui ci si aspetta molto, molto di piu’.

Lukaku 6 – Generoso, ma anche il solito confunionario sulla fascia sinistra. Un paio dei suoi classici “stappi” mettono apprensioni alla difesa viola. (Dal 72′ Lulic 6 – entra e la Lazio va in vantaggio. Con la Fiorentina in avanti, da soprattutto il suo contributo in fase difensiva.)

Luis Alberto 9 – E’ tornato “Don Luis”, quello che conosciamo. Prima una perla balistica per emulare Veretout, poi un assist al bacio per il  gol di Caceres e infine gela il Franchi con una rete da centravanti. Mvp, un fuoriclasse.

Immobile 6 – Non è il suo periodo. Si vede che gli manca il gol, talmente tanto che esce arrabbiato per il cambio a pochi minuti dalla fine. (Dall’88’ Caicedo s.v.)

Mister Simone INZAGHI 7,5: riesce a contenersi sulla generosa espulsione di Murgia, ma quando Damato nega un netto rigore sul sandwich su Leiva non ne può più e si fa espellere. Anche se dagli spogliatoi, ha la geniale e decisiva intuizione di togliere il suo miglior difensore e mettere una Lazio a trazione offensiva con tutte le sue “bocche di fuoco” per riprende la gara. Scelta vincente, ma lui sa anche che può contare ciecamente su un gruppo come quello dei biancocelesti, mai domo che non molla mai!