Voti Fiorentina-Lazio 3-4: le Pagelle dei viola

Veretout assoluto mattatore. Male Sportiello e Pezzella.

Dopo ben 6 vittorie e un pareggio, una pazza Fiorentina trova la sconfitta contro la Lazio per 3-4, le pagelle ed i voti dei giocatori viola, i quali in pochi giorni, non riescono a sfruttare due partite casalinghe consecutive, racimolando solo 1 punto. Non basta un Veretout in autentico stato di grazia, dopo una tripletta alla Batistuta.

Le valutazioni dei giocatori Viola:

Sportiello 4 – Dopo solo 7 minuti lascia la sua squadra in 10. Ingenuità clamorosa e ingiustificabile per un portiere esperto come lui.

Milenkovic 5,5 – Nel primo tempo soffre le discese di Lukaku. Nella ripresa naufraga con tutto il reparto difensivo che concede troppi spazi agli avanti laziali.

Pezzella 4,5 – Prestazione negativa del capitano, è corresponsabile del rosso di Sportiello ed e’  disattento sul gol decisivo di Luis Alberto.

Vitor Hugo 5,5 – Anche lui soffre la giornata negativa del reparto difensivo, ma è sicuramente il meno peggio dei suoi colleghi di reparto.

Biraghi 5,5 – Si guadagna il rigore del doppio vantaggio, ma nella ripresa si fa saltare facilmente da Marusic concedendogli i due assist decisivi.

Eysseric s.v. – E’ lui il sacrificato da Pioli per far spazio a Dragowski. (dal 9′ Dragowski 5 – Subisce 4 reti e non è esente da colpe soprattutto sul gol di Caceres. E’ incerto nelle uscite alte e non da sicurezza al reparto difensivo).

Veretout 8,5 – Serata di gala del francese che porta a casa il pallone del match. Micidiale e infallibile su calcio piazzato, irresistibile sul terzo gol. Nonostante la sconfitta della sua squadra, lui è mostruoso.

Dabo 5,5 – Ci mette tanta fisicità, ma va spesso in difficoltà, a centrocampo sparisce piano piano.

Gil Dias 5,5 – Lui  gioca piu’ offensivo, ma con l’espulsione di Sportiello deve giocare piu’ arretrato. (Dal 79′ Saponara s.v.).

Simeone 5 – Partita negativa per il “cholito”. Lì davanti è surclassato dai difensori laziali. Riesce a liberarsi solo una volta quando segna un gol in dubbio fuorigioco. (Dal 70′ Falcinelli 5,5 – Non entra nel momento migliore della sua squadra, tocca pochi palloni, ma anche lui non fa nulla per provare ad incidere).

Chiesa 6 – Procura l’espulsione di Murgia. Un paio di volte fugge sulla fascia destra con una rapidità disarmante. Peccato sia troppo nervoso.

Mister Stefano PIOLI 5,5: contro la sua ex squadra vorrebbe fare bella figura, ma gli riesce a metà. Sul doppio vantaggio avrebbe dovuto cercare di gestire meglio la sua squadra, soprattutto in difesa.