Voti Fiorentina-Napoli 3-0: le Pagelle degli azzurri (Serie A 2017-18)

Malissimo tutto il Napoli dove ottiene la sufficienza il solo Allan. La squadra di Sarri sembra ormai spremuta.

Dopo l’impresa epica dello Stadium il Napoli si scioglie come neve al sole nel caldo pomeriggio toscano. La sconfitta stavolta brucia e può essere decisiva. La Juventus allunga a +4 proprio sul Napoli che adesso deve rincorrere e sperare che i bianconeri almeno due passi falsi su tre. Impresa difficile anche perché il Napoli è chiamato a vincerle tutte ora e la banda di Sarri sembra avere la spia della riserva accesa già da un bel po’ di tempo a questa parte. Lo scudetto lo vincerà adesso chi avrà più riserva in corpo.

Le pagelle del Napoli

Reina voto 6. Prende tre gol è vero, ma è anche l’uomo che tiene a galla il Napoli con quello che può fare, ovvero parare. Il passivo poteva essere peggiore, ma il portiere spagnolo evita la clamorosa imbarcata.

Hysaj voto 5. Dalle sue parti gravita Chiesa e a terzino albanese è venuta l’emicrania. Il talento viola non viene mai fermato con i tempi giusti e spesso e volentieri si trasforma in un incubo che il malcapitato Hysaj sognerà anche stanotte.

Albiol voto 5,5. Prova a tenere in piedi la difesa ma è praticamente un’impresa da titani. Nel finale si arrende anche lui alla sconfitta e cerca di limitare il passivo il più possibile.

Koulibaly voto 4. Dal man of the match dello Stadium alla disastrosa ingenuità che lascia il Napoli in 10 per quasi tutta la sfida.

Rui voto 5. Ghoulam stavolta è stato rimpianto. Il portoghese non riesce a replicare la brillante prestazione dello Stadium e diventa inguardabile sia in fase di spinta che in quella difensiva.

Allan voto 6,5. Il brasiliano lotta, combatte, cerca di rubare più palloni possibili e innescare le ripartenze. Corre per due ed è l’ultimo ad alzare bandiera bianca.

Jorginho S.V. Tonelli voto 5. Sostituisce il centrocampista italo-brasiliano dopo 5 minuti causa rosso e in difesa non dà mai solidità. L’1-0 è in parte colpa sua che perde il Cholito Simeone che tutto solo batte Reina. Scollato dal resto della squadra.

Hamsik voto 4,5. Pessima prestazione di Hamsik che perde una quantità incredibile di palloni. Spesso le sue giocate sono incomprensibili e ingiustificabili. Dal 58′ Zielinski voto 5. Non entra mai in partita e non cambia le sorti.

Callejon voto 5. Si accende solo a tratti, ma è inconcludente ed evanescente. Nella ripresa appare anche leggermente nervoso.

Mertens voto 4,5. Il belga è totalmente fuori condizione e non ne ha davvero nemmeno più. La sua infinita qualità tecnica non lo aiuta nel momento in cui il fisico dice stop. Dal 58′ Milik voto 5. Impatto zero e praticamente inesistente. Da un giocatore che ha saltato buona parte della stagione ci si aspetta molto, ma molto di più.

Insigne voto 5,5. Del tridente dei piccoletti è l’unico che caccia fuori grinta e sostanza, anche quando le cose vanno male. Ci prova, ma da solo fatica e alla fine si arrende uscendo mentalmente dalla sfida del Franchi.

Sarri voto 4,5. Il Turnover serve proprio per non arrivare in queste condizioni, ma l’allenatore toscano sembra non averlo capito. Ha spremuto questo Napoli che, al di là dell’impresa fatta allo Stadium, sembra scarico e svuotato anche mentalmente. Approccia male alla partita e gioca un pessimo calcio in tutti i reparti. Scollato, disunito e intestardito non sono le qualità ammirate in questo Napoli.