Voti Liverpool-Roma: le Pagelle degli inglesi (Champions League 2017-18)

Salah è sicuramente il migliore in campo. Promossi tutti i giocatori dei reds, ma la difesa ha qualche amnesia di troppo.

Una partita a senso unico per quasi 70 minuti, poi il crack: due gol in trasferta che complicano la gara di ritorno per gli uomini di Klopp. Il Liverpool gioca una grandissima partita, ma nel finale cala e regala alla Roma qualcosa. Velocità, precisione, tecnica, classe, pressing, gli inglesi hanno messo tutto in questa semifinale di andata della Champions League.

Le pagelle del Liverpool

Karius voto 6. Il portiere tedesco soffre nei primi minuti. La traversa lo salva dal sinistro potentissimo di Kolarov. Poi nulla più, si trasforma in uno spettatore non pagante dello show di Anfild. Nel finale subisce due gol su cui poteva fare veramente poco.

Arnold voto 6,5. Il terzino, prodotto del vivaio, domina su quella fascia in lungo e in largo per ben 70 minuti di gioco. Chiude le discese di Kolarov, tiene bene su Dzeko e in fase offensiva si dimostra una spina nel fianco costante.

Lovren voto 6. Sotto pressione nei minuti iniziali sbaglia qualcosa in uscita. Poi diventa padrone dell’area di rigore. Nel finale si lascia scavalcare dal pallone diretto a Dzeko.

Van Dijk voto 6,5. Il gigante olandese è una roccia in difesa. Tiene bene i contrasti con Dzeko e con Under. Dalle sue parti non si passa. Cala nel finale anche per dei ritmi forsennati.

Robertson voto 6. Spinge meno rispetto al compagno sull’out opposto e si preoccupa di difendere più che attaccare. Tiene bene Under che dalle sue parti non si dimostra mai pericoloso. Nella ripresa anche su Florenzi.

Chamberlain VS. Si infortuna dopo pochi minuti. Wijnaldum voto 6,5. L’olandese mette in campo quelle che sono le sue dote migliori: qualità di palleggio e inserimenti da dietro. Strootman non riesce mai a limitarlo e l’olandese fa tutto ciò che vuole.

Henderson voto 6,5. Imposta bene quando c’è da attaccare e raddoppia con i due centrali quando c’è da difendere. Partita perfetta dal punto di vista tattico.

Milner voto 6,5. Meriterebbe sette se non fosse per quel fallo di mano in area di rigore. Recupera una quantità industriale di pallone e spezza le trame dei giallorossi. Verticalizza quando può e si lancia negli spazi. Un giocatore a tutto campo.

Salah voto 9. Momo Salah è un fenomeno punto. Praticamente la partita lì davanti la gioca solo lui. Una doppietta, con il primo goal da rivedere e stropicciarsi gli occhi, e due assist praticamente annientano la Roma. E meno male che erano in buoni rapporti. Ings voto 6. Entra a risultato acquisito, ma il Liverpool ha cessato gli attacchi indemoniati.

Firmino voto 8,5. Il brasiliano è di una categoria superiore e si vede. Tecnica, velocità, visione di gioco e quell’intesa con Salah che devasta le difese. Segna una doppietta e chiude virtualmente il march di Anfild che da il là alla festa troppo presto. Klavar S.V.

Mane voto 6,5. Un voto in meno per aver sbagliato due gol facili a tu per tu con Allison. Il senegalese poi rimedia segnando il gol del 3-0. Nelle sue accelerazioni sono una spina nel fianco della retroguardia romanista, che gli lascia sempre troppo spazio.

Klopp voto 7. La domanda che rivolgerei al tecnico tedesco è: come hanno fatto i giocatori reds a tenere un ritmo indemoniato per 70 minuti? Tatticamente l’ha preparata benissimo e si dimostra ancora uno dei migliori allenatori in circolazione.