Voti e Pagelle Roma-Shakhtar 1-0 (Champions League 2017-18)

Dzeko decisivo per il passaggio del turno, ottima la prestazione di Kolarov

Finita Roma-Shakhtar, risultato finale di 1-0 e passaggio del turno di Champions League dei giallorosssi, vediamo le pagelle ed i voti dell’incontro disputato all’Olimpico e valido come uno degli ottavi di finale della prestigiosa competizione europea.

Le Pagelle dei giallorossi

Alisson: Non compie neppure una vera parata, qualche uscita su palloni alti è tutto ciò che si può segnalare. 6
Florenzi: Proteste da evitare dopo il giallo, ma ci mette il cuore per aiutare la squadra. 6
Manolas: Perfetto in difesa, un giallo inutile per proteste, ma sempre preciso quando si tratta di difendere. 6,5
Fazio: Il suo strapotere fisico a volte gli fa fare cose meravigliose. Si addormenta una sola volta e quasi manda in porta Ferreyra, poi recupera. 6
Kolarov: Il migliore dopo Dzeko, corre, crossa, riparte, ci prova in tutti i modi a spadroneggiare sulla sinistra e ci riesce. 7
Nainggolan: Non la sua serata. Corre tanto, ma nè la grinta nè gli inserimenti sembrano sfruttati a dovere. 6
De Rossi: Un paio di interventi fanno capire perchè lo si può considerare uno dei migliori mediani in Europa. 6,5
Strootman: Nel primo tempo impalpabile, poi è suo l’assist di prima per il gol di Dzeko. 6,5
Under: (esce al 64′) Male la sua gara, resta spesso indietro per proteggere la sua fascia, ma non brilla e non lascia alcun segno. 5,5
Dzeko: (esce all’89’) Il migliore della partita, non solo per il gol, ma per quanta voglia mette su ogni pallone, il volto della qualificazione della Roma, tra i voti, il suo è quello più alto. 7,5
Perotti: Corre tantissimo, si guadagna molti falli, gioca prima come regista avanzato e poi più indietro nella sua metà campo, fa ripartire la Roma più volte. 6,5
Gerson: (entra al 64′) Qualche palla ben difesa, e qualche errore di troppo. 6
El Shaarawy: (entra all’89’) Senza voto.

I voti degli ucraini

Pyatov: Pessima la sua uscita sul gol di Dzeko, sbagliato anche qualche rinvio. 5
Butko: Sembrava molto ordinato nei primi minuti, probabilmente era solo spaventato. Male sia in difesa che nel proporsi. 5
Ordets: Ci mette spesso il fisico visti i chiari limiti tecnici, purtroppo paga la grandissima ingenuità che gli costa il rosso. 5
Rakitskyy: Difensore arcigno, che resta concentrato, ma i suoi compagni non lo aiutano a difendere il risultato dell’andata. 6
Ismaily: Insieme a Taison è l’unico che non molla mai. Difende al meglio e si propone tantissimo. 6,5
Fred: Ammonizione e retropassaggio shock che causa l’espulsione di Ordets gli costano il voto della serata. 5
Taison: Ci mette l’anima, la tecnica, la voglia di fare da regista… non basta. 6,5
Stepanenko: (esce al 73′) Stanco nel finale di partita, dopo il giallo è stato un bene toglierlo. 5,5
Marlos: (esce all’81’) Inizia con il piglio giusto, ma si perde troppo presto anche grazie alla Roma. 5,5
Bernard: Si intravede un certo talento, ma non è proprio la sua partita. Sino al gol della Roma era assente ingiustificato, dopo comunque molti errori. 5
Ferreyra: Eticamente meritava molto più che un giallo per la scena orribile col raccattapalle. In partita non si vede se non grazie ad un errore di Fazio. 5
Alan Patrick: (entra al 73′) Entra e mette tanto ordine nel centrocampo ucraino, ci prova a far reagire i suoi impostando e tentando qualche incursione. 6
Dentinho: (entra all’81’) Senza voto.