Zamparini all’Università di Palermo: “CalcioScommesse lo vuole lo Stato”

“La verità è che il calcioscommesse lo vuole lo stato”. Intervenuto per un dibattito all’Università di Palermo, Maurizio Zamparini ha espresso alcune valutazioni sul recente scandalo CalcioScommesse: “Non è possibile che lo Stato promuova le scommesse anche tra i dilettanti e poi ci si stupisce degli ultimi scandali che sono usciti negli ultimi giorni: il sistema delle scommesse è marcio e va cambiato. Bisogna agire su questo e fermare gli illeciti”.

Poi, un pensiero sul nuovo stadio del Palermo che Zamparini vorrebbe costruire da anni ma che è sempre stato snobbato dall’amministrazione comunale: “Il progetto è pronto da 4 anni ed era diventato quasi un’opera pubblica. Il sindaco non se ne sta occupando, deve risolvere i problemi burocratici ma non lo fa. Noi Palermo Calcio aspettiamo da un po’, speriamo il prima possibile di iniziare i lavori, il sindaco Orlando dovrebbe prendere la cartella relativa allo stadio nuovo e metterla in cima alle altre sulla sua scrivania”.

Leggi anche: