8 Settembre 2011: tre anni fa inaugurato lo Juventus Stadium

8 Settembre 2011: sono passati esattamente tre anni da quando lo Juventus Stadium venne ufficialmente inaugurato con un’emozionante cerimonia all’inizio e al termine della quale il presidente della Juventus Andrea Agnelli aprì simbolicamente le porte dell’arena bianconera con le parole che diventarono poi un vero e proprio slogan per tutti i tifosi della Juventus: “Welcome Home”.

MIGLIORI INTEGRATORI PER DIMAGRIRE: ORA IN OFFERTA SPECIALE
CLICCA QUI


“Benvenuti a casa”: un’arena all’avanguardia con una capacità di 41 mila spettatori, nata seguendo il modello dello stadio inglese (non ci sono ostacoli tra le tribune e il campo distanti solamente una decina di metri) e di proprietà tutta bianconera.

Durante la cerimonia, animata da coreografie con tanto di zebre, musiche e balli, è stata ripercorsa l’intera storia della Juventus dal momento della sua nascita: la panchina di Corso Galileo Ferraris sulla quale nel lontano 1897 alcuni studenti del Liceo D’Azeglio fondarono la Juve, venne simbolicamente posizionata a metà campo e furono Alessandro Del Piero e Giampiero Boniperti a ricordare commossi alcuni momenti che hanno indelebilmente segnato la storia del club.

Lo Juventus Stadium rappresentò per la Juventus una rinascita, la voglia di voltare pagina e cominciare a riscrivere la storia del calcio: quello fu il primo anno dell’era Conte conclusosi con la vittoria del trentesimo scudetto, trofeo che mancava ormai da diversi anni dalle bacheche bianconere. Quella fu l’ultima stagione di Alessandro Del Piero, indimenticato capitano bianconero, che in quello stesso stadio firmò in bianco l’ultimo contratto che lo legò alla maglia della Juventus e sollevò per l’ultima volta in veste di capitano la coppa del trentesimo titolo nazionale.

Oggi, a tre anni di distanza, lo Stadium è ancora il punto di forza della Juventus: la sua capacità, concreta e non, di avvicinare il pubblico alla squadra rappresenta per i bianconeri l’undicesimo uomo in campo, l’elemento in più che in diverse occasioni ha saputo fare la differenza.

 

Leggi anche–> La Juventus nel segno di Andrea Agnelli: triennio vincente e ritorno alle origini

Leggi anche–> Juventus Stadium: biglietti Juventus-Udinese, modalità di acquisto