Abel Hernandez all'Inter, Zamparini: "Voglio 17 milioni e un giovane"

Diventa difficile anche la trattativa per portare Abel Hernandez all’Inter. In una dichiarazione radiofonica, infatti, il presidente rosanero Zamparini ha lasciato intendere che per privarsi dell’uruguayano non si accontenterà di spiccioli o di una piccola somma in cambio di un prestito con diritto o obbligo di riscatto. Se Hernandez parte va via a titolo definitivo, ma soprattutto non sarà svenduto in alcun caso.

Nel dettaglio, queste le dichiarazioni di Zamparini sulla trattativa Hernandez-Inter“Se l’Inter vuole Hernandez bisogna vedere prima se ha i soldi per comprare. Non dico quanto voglio, il mercato si fa senza dire nulla, ma dieci-quindici milioni sono pochi. Non c’entra il posto da titolare nell’Uruguay, Pastore mica gioca titolare nell’Argentina. Eppure Al Thani del Paris Saint-Germain mi ha dato 42 milioni. Per 17 milioni e un giovane si può vedere…”.

Se le cose dovessero rimanere così, Abel Hernandez all’Inter non ci arriverà mai. Probabilmente Zamparini ha sparato una tale cifra conscio del fatto che i ricavi della cessione dell’attaccante andrebbero divisi col Penarol, club che detiene il 45% del cartellino del ragazzo, mentre il restante 55% è nelle mani del Palermo. Hernandez, dal canto suo, conta sulla promessa ricevuta da Zamparini che gli aveva promesso la cessione in caso di promozione in Serie A.

Leggi anche–> Ag. Hernandez: “L’Inter non ha chiamato”

Leggi anche–> Hernandez: “Inter, un onore”