Adriano Galliani su Milan-Inter: "Mancini difficile ostacolo"

A Milano le attenzioni iniziano a rivolgersi al derby, simbolo di sport e soprattutto di vero calcio, dopo l’indegno spettacolo cui si è dovuto ammirare allo stadio San Siro nella sfida tra la nazionale di Conte e la Croazia di Niko Kovac. Tra Milan e Inter sarà una gara ricca di motivazioni, con i nerazzurri che ritrovano l’entusiasmo di un tempo grazie all’arrivo di Roberto Mancini al posto di Walter Mazzarri che di certo non ha mai entusiasmato la torcida interista.

A parlare ad una settimana dal derby ci ha pensato Adriano Galliani:L’arrivo di Mancini all’Inter per noi porterà qualche difficoltà in più – spiega l’amministratore delegato rossonero presente nella sede della Gazzetta dello Sport – quando arriva un nuovo allenatore c’è sempre una scossa che dura per circa due, tre settimane”. Nessuna paura però per i rossoneri che comunque avranno voglia allo stesso tempo di risollevarsi dopo le deludenti prove degli ultimi turni di campionato.

Parole di Galliani anche su quanto accaduto in Italia-Croazia e sul momento positivo di Stephan El Shaarawy: “Italia-Croazia è stata una partita in cui non è successo nessun episodi per fa scatenare quanto accaduto. E’ veramente un peccato che succedano queste cose, il 99% di quelli che vengono allo stadio sono persone tranquille, purtroppo bastano poche persone per rovinare un grande spettacolo. El Shaarawy? Stephan è stato molto positivo”.

Chiusura con una rivelazione, da molti ormai nota, riguardo un colpo di mercato sfumato in passato: “Totti al Milan? E’ vero, provammo a prenderlo e lui lo sa bene, ma parliamo di quando lui era un ragazzino e provammo anche ad intavolare una trattativa”.

Leggi anche: