Affare Sensi, sinergia Sassuolo-Juventus per convincere il Cesena

La più grande sorpresa della Serie B 2015-16 è senza dubbio Stefano Sensi, regista e capitano del Cesena, squadra con la quale sta facendo benissimo, sia dal punto di vista realizzativo (3 gol) sia dal punto di vista degli assist (2).

Sul ragazzo classe ’95, c’è soprattutto il Palermo, alla ricerca di un altro centrocampista, dopo aver chiuso il colpo Cristante dal Benfica. I rosanero, però, devono tenere a bada una concorrenza a dir poco agguerrita, considerando che sulle tracce dell’ex San Marino ci sono anche Sassuolo e Juventus, pronte a imbastire l’ennesima “sinergia” (stile Berardi-Zaza), per permettere al giocatore di fare esperienza nella massima serie, con la maglia neroverde, prima di compiere il definitivo salto di qualità e trasferirsi a Torino (sponda bianconera).

Così come gli emiliani, anche i siciliani vantano ottimi rapporti con la dirigenza della Vecchia Signora (sulla scorta dell’affare Dybala), ecco perchè non è da escludere una collaborazione tra la società di Zamparini e quella di Andrea Agnelli, convinti di investire su un talento già pronto per entrare a far parte del “calcio che conta”. A livello economico, la richiesta del club romagnolo, detentore del cartellino, ammonta a 6 milioni, ma, vista la volontà del calciatore, la trattativa potrebbe chiudersi facilmente intorno ai 4 milioni di euro. Staremo a vedere.

Leggi anche –> Isco alla Juventus? A gennaio no, ma a giugno…

Leggi anche –> Marotta su Gundogan e Moutinho: la situazione