Alessandro Matri non convince la Fiorentina: a giugno torna al Milan

Alessandro Matri è uno dei più grandi flop di questa stagione calcistica in serie A in cui ha realizzato la miseria di 4 gol, di cui appena uno con la maglia rossonera. Giunto ad agosto, dopo la cessione di Kevin Prince Boateng, dalla Juventus per ben 12 milioni, l’attaccante non si è dimostrato all’altezza di una situazione che certo non era delle migliori in rossonero: successivamente alla Fiorentina ha avuto tanto spazio, complici gli infortuni di Gomez e Rossi, ma anche lì il bottino è fin troppo magro, con sole tre reti siglate e troppi errori sotto porta.

Così anche contro il Milan, Matri non è riuscito ad essere in alcun modo decisivo: anche contro i suoi ex compagni due errori clamorosi sotto porta che mostrano come il bomber in queste stagione abbia le polveri del tutto bagnate. Qualche fischio inizia a scendere anche dalle tribune del Franchi da un tifo che si aspettava grandi cose da lui e che invece si ritrova a doversi rammaricare per i tantissimi errori sotto porta, come successo anche a Napoli dove il successo poteva essere ancor più largo.

Il destino per lui è segnato: la Fiorentina non lo riscatterà, anche perché la cifra è importante (si parla di 7-8 milioni di euro) e dunque per lui si prospetta il rientro a Milanello per il ritiro estivo. Da capire se Seedorf abbia intenzione di valutarlo, anche se con Pazzini e Balotelli sembra sempre più difficile la conferma di Matri che in questa stagione è stato un vero flop.

Leggi anche: