Alla scoperta di Real Madrid e Galatasary, avversarie della Juve in Champions

Il pareggio di Copenaghen non intacca neanche minimamente le ambizioni di una Juventus che non si pone limiti. Il girone è tosto, il pareggio di ieri complica un pò il cammino della squadra di Antonio Conte verso il passaggio del turno.

Nonostante lo scetticismo di tanti,  sia Real Madrid che Galatasaray non fanno paura, la Juventus è un top club e può vincere contro chiunque e su qualsiasi campo. Forse c’è ancora da migliorare qualcosa sotto porta ma la squadra c’è. L’allenatore è forse uno dei migliori a caricare la squadra e gente come Vidal, Pogba, Buffon devono giocare sempre per vincere.

Fabio Quagliarella esultanza

Il Real Madrid è la regina indiscussa del girone e una delle pretendendi alla Champions League, i vari Cristiano Ronaldo e Gareth Bale sono i veri punti di forza di una squadra costruita per demolire gli avversari. Pochi i punti deboli della squadra spagnola, l’unico neo è la fase difensiva che spesso non è eccelsa, si dovrà fare di tutto per mettere in difficoltà i difensori che non hanno niente da invidiare sotto l’aspetto fisico ma peccano spesso in rapidità.

I due gol presi in campionato contro il Villareal ne è la dimostrazione, la fase offensiva con gente come Benzema, Ronaldo e Bale è difficile da fermare. Non sarà facile giocare contro le merengues però Antonio Conte ha dimostrato di essere un allenatore in grado di dare una carica incredibile alla sua squadra.  I bianconeri hanno qualcosa in meno sotto l’aspetto tecnico ma hanno grinta da vendere e una fame di vittoria che gli permetterà di non avere alcun timore e giocarsela alla pari.

Cristiano ROnaldo

Ieri sera mentre la Juventus pareggiava contro il Copenaghen il Real Madrid demoliva il Galatasaray. Una partita che dovrà essere analizzata molto bene dal tecnico juventino. Uno spunto importante è il risultato (1-6) che rimarca la grande vena realizzativa del Real Madrid ma anche una difesa turca che fa acqua da tutte le parti.

Se il pareggio di ieri intacca quasi definitivamente la possibilità del primo posto, i bianconeri avranno il compito di giocarsi le proprie chance proprio contro il Galatasaray.

Didier Drogba

Tra due settimane allo Stadium la Juve se la vedrà proprio contro i turchi: basterà attaccare al centro per far male, perché Chedjou e Nounkeu faticano sia nell’uno contro uno che nel sincronizzarsi nei movimenti tra loro e con i compagni di reparto. Con un Tevez in gran forma la Juve potrà conquistare tre punti che sarebbero preziosissimi per il passaggio del turno.

Ora non si può più sbagliare. Gli errori difensivi visti ieri sera dovranno rimanere solo un ricordo, fra due settimane davanti ci sarà il trio Drogba, Yilmaz, Snejder.

Leggi anche –> Champions League, Wiland come Hansen: portieri che fermano la Juventus