Allegri, dai fischi al Milan al primo record con la Juventus

Era finita tra i fischi l’avventura di Massimiliano Allegri sulla panchina del Milan e con un “arrivederci a mai più” che aveva fatto tentennare i tifosi della Juventus quando dopo il brusco addio di Antonio Conte avevano visto approdare a Torino proprio l’ex rossonero.

Un inevitabile velo di scetticismo era calato sul tecnico, unito alle rassicurazioni da parte della società sulla scelta fatta e alla speranza che i risultati sul campo potessero far invertire di rotta il pessimismo di una parte del tifo bianconero. A distanza di quasi due mesi dal suo arrivo a Torino e dopo 4 gare disputate ottenendo 4 vittorie e zero gol subiti, Max Allegri ha quasi completamente scacciato via dalla mente dei tifosi il pensiero di Conte che stando a quanto trapelato dalle parole del suo assistito Massimo Carrera incappato in un gruppo di tifosi bianconeri, avrebbe promesso un ritorno a Torino, come se tutto fosse già stato scritto e lui ne fosse l’autore: “Prima me ne vado e poi, forse, ritorno”.

No, grazie. Ora la Juventus sta bene così, con il nuovo tecnico Max Allegri che ha fugato ogni dubbio circa le false partenze che in molti gli avevano male augurato. Non solo la sua Juventus è partita alla grande collezionando 4 vittorie su 4 in campionato senza subire alcun gol, ma questo traguardo ha anche permesso ad Allegri di siglare il primo record da allenatore della Juventus. Fino a ieri infatti, nessun club era riuscito ad arrivare alla quinta di campionato senza aver incassato nessuna rete.

 

Leggi anche–> La voce del tifo: Allegri conquista la Juve e gli Juventini

Leggi anche–> Juventus, 5 buoni motivi per stare con Max Allegri

Leggi anche–> Massimo Carrera ai tifosi in autogrill: “Io e Conte torneremo alla Juventus”