Amichevole Reggiana-Milan 0-3: doppietta Suso e vittoria

Nell’amichevole giocata al Mapei Stadium tra Milan e Reggiana, i rossoneri si sono imposti per 3-0 fornendo una prestazione positiva sia sul piano del gioco che del risultato. Certo l’avversario era tutt’altro che di primo pelo, ma la strada intrapresa potrebbe essere quella giusta. Il vero mattatore della serata è stato Jesús Fernández Sáez, meglio conosciuto come Suso. Il giocatore spagnolo arrivato a gennaio dal Liverpool è stato autore di una prestazione eccellente condita da una doppietta e da molte altre giocate di livello. Buone anche le prestazioni dei primavera Di Molfetta e Felicioli, di Albertazzi sulla fascia sinistra e del solito Jeremy Menez, autore del terzo gol.

Partenza sprint del Milan che dopo 4 minuti è già in vantaggio grazie alla sontuosa giocata di Suso che spalle alla porta si gira in un fazzoletto di carta e con un sinistro piazzato batte Messina dal limite dell’area. I rossoneri controllano il gioco con un bel possesso palla e spesso, grazie alle accelerazioni di Suso e un buon gioco sulle corsie, si rende pericoloso. La Reggiana prova a reagire con un paio di iniziative del bomber Angiulli che tuttavia non creano nessun grattacapo ad Abbiati. Sul finale del primo tempo arriva anche il raddoppio di Suso, il talento spagnolo riceve palla da Di Molfetta e dopo essersi liberato di due avversari lascia partire un sinistro terrificante che non da scampo al portiere avversario. Si va alla pausa sul 2-0 per i rossoneri.

Nella ripresa, Inzgahi effettua cinque cambi gettando nella mischia, tra gli altri, anche Menez e Destro. Sono proprio loro due a creare la prima palla gol del secondo tempo: il francese crossa al centro per l’attaccante ex Roma che calcia in porta trovando, però, l’ottima respinta di Messina. Nella ripresa il Milan mantiene i ritmi del primo tempo e con una buona manovra di gioco riesce a rendersi più volte pericoloso, prima con Suso e poi con Poli e Felicioli. Al 77′, però, arriva il 3-0 del Diavolo grazie a Menez che con un tocco da biliardo mette la palla nell’angolino basso lì dove il portiere granata non può arrivare. Nel finale i rossoneri vanno ancora vicino al gol con Felicioli che di sinistro mette di pochissimo al lato.

Leggi anche: