Andrea Agnelli: "Marchio Juve? Abbiamo deciso di puntare sul Giappone"

La nuova Juve parla giapponese. E’ questo il messaggio che il massimo dirigente del sodalizio piemontese, Andrea Agnelli, ha voluto lanciare dalla capitale nipponica oggi alle 12.00 ora italiana, in occasione dell’inaugurazione della temporary lounge che per più di un mese sarà un vero e proprio baluardo juventino in terra asiatica. Immagini storiche, incontri e prestigiosi oggetti provenienti direttamente dallo Juventus Museum, permetteranno ai sostenitori della Signori presenti in Giappone di sentirsi un pò più vicini al club più scudettato d’Italia.

Abbiamo deciso di puntare sul Giappone per espandere il nostro marchio e continuare ad internazionalizzarlo“, queste le parole del presidente Bianconero, spalleggiato oggi dall’ex juventino Edgar Davids, oggi ambasciatore del club nel mondo.

Negli ultimi dieci anni abbiamo perso tre milioni di tifosi in Giappone – continua Agnelli, che poi aggiunge – quindi era nostro compito cercare di porre rimedio a questo problema, dato che questo paese è tra i più importanti del Sud Est del Pacifico“.

Tra gli eventi in programma per questo nuovo progetto bianconero, spicca la possibilità, per i tifosi bianconeri di Tokyo (e non solo), di vedere la partita Juventus-Fiorentina proprio al fianco di Edgar Davids, mastino del centrocampo mai dimenticato dai sostenitori juventini.

Leggi anche –> Calciomercato Juve, Agnelli: “Pogba e Conte rimangono con noi”

Leggi anche –> La Juventus nel segno di Andrea Agnelli: triennio vincente e ritorno alle origini