Argentina-Iran, Sabella: “Decido io la formazione no Messi”

L’Argentina si appresa a disputare la sua seconda gara al Mondiali in Brasile contro l’Iran. A parlare nella consueta conferenza stampa pre-partita è stato il ct biancoceleste Sabella che si è difeso anche dalle critiche di chi gli diceva che la formazione la decideva Messi e no lui.

Le frasi di Messi non mi hanno dato assolutamente fastidio. L’aveva detto mille volte che gli piace giocare col 4-3-3 e l’ha detto con grande rispetto“è la difesa di Sabella alle critiche ricevute che esclude assolutamente che il cambio di modulo dell’Argentina contro la Bosnia nel secondo tempo sia stato frutto delle decisioni della Pulce o di qualche altro calciatore: “E’ stato il prodotto dell’osservazione di quello che era successo in campo, la gara non andava come avevo immaginato. L’1-0 era un risultato stretto e non stavamo giocando bene. Dunque dovevamo cambiare per migliorare e così ho deciso il cambio“.

Sabella poi conclude parlando della loro prossima avversaria, l’Iran: “Per questa partita mi aspetto quello che mi aspetto sempre. Di vincere per ipotecare gli ottavi di finale e di migliorare ancora il nostro gioco“, il ct argentino poi continua: “Il calcio è la cosa più imprevedibile che conosca. L’Iran è molto forte fisicamente e mentalmente. Si difende con molti giocatori, cercheranno di non dare spazio ai nostri attaccanti. Dovremo far circolare la palla più velocemente, migliorare l’intensità di gioco in generale“.

Leggi anche -> Argentina-Iran, probabili formazioni e diretta Tv