Atalanta-Juve 0-3, Allegri: "Grande prova di carattere"

Dopo il 3-0 in casa dell’Atalanta, Massimiliano Allegri ribadisce che non era facile giocare in terra bergamasca: “E’ stata una bella vittoria. Dopo la partita della Roma non potevamo sbagliare e non era semplice perché l’Atalanta, specie in casa, crea molti pericoli. Sono partiti bene e nei primi dieci minuti abbiamo avuto qualche difficoltà nell’andarli a prendere perché sbagliavamo l’uscita con i centrocampisti, poi ci siamo aggiustati. Tevez e Llorente sono stati bravi perché uno allungava e l’altro giocava tra le linee, siamo riusciti sbloccare il risultato e Buffon è stato fondamentale sul rigore. La differenza tra Gigi e gli altri portieri è proprio questa. Lui magari riceve un solo tiro a partita e riesce a essere decisivo. Questa è la differenza tra i campioni e i giocatori normali“.

Il mister toscano, spiega la condizione fisica di Vidal: “Ha ancora bisogno di giocare e di lavorare, perché negli ultimi mesi, visti i problemi al ginocchio e l’operazione, non si è potuto allenare molto“, e su chi è entrato a gara in corso: “Pereyra e Morata hanno fatto molto bene appena entrati. C’è un grande spirito e credo uno dei punti di forza di questa squadra sia il carattere“.

Sulla prova di maturità della Juve durante la gara, Allegri si esprime così: “Noi difendiamo meglio lontano dall’area e se recuperiamo il pallone in avanti diventiamo più pericolosi. Non è sempre semplice e alcune volte abbiamo difeso a cinque, abbassando un po’ le punte per ripartire in contropiede. D’altra parte giocando ogni tre giorni non si può sempre andare a cento all’ora“.

Leggi anche –> Tevez dopo la doppietta all’Atalanta: “Ora testa alla Champions”

Leggi anche –> Atalanta-Juve 0-3, le interviste a Morata e Ogbonna

Leggi anche –> Atalanta-Juventus 0-3: Video Gol, Sintesi e Highlights (Tevez, Morata)