Atlético-Juventus 1-0, le interviste a Buffon e Chiellini

Gigi Buffon analizza a mente fredda la gara persa contro l’Atlético Madrid al Calderòn, e commenta così: “E’ stata una partita equilibrata: non abbiamo demeritato, ma non abbiamo creato tantissimo nei 90’. Il pari ci sarebbe potuto stare bene, ma purtroppo nel calcio come nella vita un piccolo dettaglio può far pendere il risultato da una parte o dall’altra. L’Atletico è squadra che è ormai diventata una realtà europea. Hanno nella  compattezza e nelle ripartenze, creando e colpendo gli avversari, i loro punti di forza. Oggi, però, dovevano fare la gara e hanno avuto qualche problema in più del solito.

Poi il numero 1 della Nazionale si sofferma sulla classifica del girone: “Classifica? Dobbiamo guardare in casa nostra, e cercare di migliorare e di proporre qualche fastidio in più soprattutto quando si va in trasferta. I conti si tireranno alla fine“. Sui big match fin qui disputati: “A  Milano abbiamo messo in campo un atteggiamento diverso. C’è da dire però che lo spessore dell’avversario è differente. Ora l’Atletico è parte dell’ elite del calcio europeo, quindi se dobbiamo fare un passo in avanti dobbiamo cercare di osare qualcosa di più a rischio di concedere qualcosa“.

Dello stesso avviso anche Giorgio Chiellini, primo a essere intervistato nel dopo gara: “La partita l’abbiamo fatta, sapevamo sarebbe stata cosi. Era un match che sarebbe dovuto finire 0-0: è un peccato. Andiamo via con l’amaro in bocca perchè avremmo meritato un risultato positivo“. La classifica è equilibrata, sono tutte a 3 punti ma la Juventus è in testa per differenza reti: “Sapevamo che il girone sarebbe stato difficile. C’è stato tanto equilibrio. La trasferta di Atente sarà importante, e dirà tanto sulle nostre possibilità nel gruppo“.

Leggi anche –> Atlético-Juve 1-0, Bonucci: “Abbiamo imposto il nostro gioco”

Leggi anche –> Atlético-Juve, Allegri: “Abbiamo giocato per vincere”