Atletico Madrid-Milan, sconfitta pesante per gli spagnoli in Liga

Ci sono stati dei segnali, dei sospetti che l‘Atletico Madrid sia in debito d’ossigeno, già con il Milan in Champions abbiamo avuto delle conferme. E infatti, il risultato del crollo in trasferta contro una squadra che non ha grandi prospettive di classifica nella Liga, quale l’Osasuna, per 3-0 dà ragione delle nostre supposizioni.

Lo stesso Simeone, allenatore intelligente e capace si è reso conto prima di tutti dell’effettiva condizione precaria del suo gruppo con un ampio turn over, tenendo in panchina gente come i vari Miranda, Koke e Arda Turan, ma con il risultato che i sostituti non sono stati all’altezza dei titolari. Contro l’Osasuna il bomber Diego Costa è rimasto all’asciutto, anche perché poco e male supportato dai compagni, la squadra in generale ne ha risentito.

Non si spiega infatti, come una squadra che ha la migliore difesa della Liga subisca 3 goal da un’avversaria che ha il peggiore attacco del torneo ed ora si deve vedere se questi risultati sono solo frutto di un caso, o ci sono presupposti di crisi del club madrileno. In una situazione diversa si trova il Milan di Seedorf, il quale sembra aver trovato maggiore convinzione nei propri mezzi e soprattutto un certo equilibrio: la vittoria di ieri contro la Sampdoria fa ben sperare il popolo rossonero e domenica ci sarà la Juventus da affrontare, per capire se questa squadra ha realmente superato i suoi problemi.

La speranza, è che il gruppo di Seedorf crisi o non crisi del club madrileno, migliori di partita dopo partita per arrivare in forma e convinto di riuscire a compiere l’ennesima impresa che hanno sempre contraddistinto il club rossonero, specie in Champions.

Leggi anche -> Calciomercato, Galliani pronto al riscatto di due pilastri

Leggi anche -> Sampdoria-Milan 0-2: lo show immancabile di Tiziano Crudeli (VIDEO)

Leggi anche -> Sampdoria-Milan 0-2: cronaca ed analisi del match